Book sharing

Berlin U-Books, a Berlino si regalano libri nelle stazioni della metropolitana

Book sharing: originale e interessante iniziativa a Berlino

Shyam J. ha organizzato un interessante book sharing collettivo nelle stazioni della metropolitana di Berlino. L’obiettivo è quello di diffondere la letteratura nelle stazioni ferroviarie e della metro di Berlino. 1.5 milioni di persone usano la metro tutti i giorni, e il 90 % passa il tempo ad annoiarsi nell’attesa, quindi l’ideatore del progetto ha pensato: «non sarebbe bello e interessante sfogliare un libro, leggerlo nell’attesa?». L’idea è molto semplice.

Book sharing

Cos’è?

Book sharing significa condividere libri. Succede in tutto il mondo, in maniera spesso molto originale (a Berlino anche negli alberi). La particolarità di Berlin U-Books è che il tutto accade nelle stazioni della metro come ci racconta Shyam Jones, il suo creatore: “Dal mio punto di vista è un’iniziativa che aiuta, come tutto il book sharing, a risollevare le sorti della letteratura, fortemente in crisi”. Per farlo Shyam J. ha raccolto dei libri della sua famiglia e donazioni da parte della  Berliner Büchertisch e li ha posizionati a terra nelle stazioni metro di Yorkstrasse e Moritzplatz, zona Kreuzberg/Schöneberg  di Berlino nella speranza che l’iniziativa si diffonda. “E così è stato”. Shyam in futuro vorrebbe installare degli scaffali con i libri nelle metro.

[adrotate banner=”34″]

Come fare a partecupare?

Bisogna lasciare un libro nella U-Bahn, spiegando che il libro fa parte del progetto di book sharing, in modo tale che nessuno lo getti via. Stampate e attaccate le etichette del progetto, che troverete qui, in inglese o tedesco, oppure scrivete il tutto direttamente sul libro. L’iniziativa è completamente  gratuita. “Questa sorta di biblioteca comune sarà costituita dai vostri stessi libri, grazie allo scambio dei volumi”.

Book sharing

Book sharing

 

[adrotate banner=”21″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *