Brexit: La Germania posticipa la scadenza per la regolarizzazione della residenza per i cittadini britannici

I cittadini britannici residenti in Germania possono regolarizzare la propria situazione in seguito alla Brexit fino alla fine del 2021.

La Germania prolunga la scadenza per la regolarizzazione del proprio status di residenti in territorio tedesco per i cittadini del Regno Unito. Uno degli effetti preoccupanti della Brexit è il rischio di perdere lo status di residente in un paese UE, diventando immigrati irregolari. Gli accordi tra Regno Unito e Unione Europea per la permanenza dei cittadini nei rispettivi paesi scade il 30 giugno. Entro tale scadenza i cittadini britannici dovranno registrarsi presso gli uffici per l’immigrazione locali al fine di ricevere un certificato di residenza. Il certificato, che verrà erogato dalle autorità tedesche, fornirà la prova del diritto di continuare a vivere e lavorare in Germania. Tuttavia, il governo tedesco, considerati i ritardi amministrativi, ha informato i datori di lavoro che fino alla fine del 2021, potranno continuare a fidarsi della parola dei cittadini britannici sul loro diritto di lavorare in Germania dopo la Brexit.

I ritardi della Germania nell’erogazione dei certificati di residenza

La residenza negli stati europei per i cittadini del Regno Unito è regolamentata ai sensi dell’accordo di recesso siglato tra UE e UK. In Germania la possibilità di ottenere un certificato di residenza che permetta ai lavoratori di permanere in territorio tedesco è valida per i lavoratori che risiedevano già al 31 dicembre 2020. La registrazione presso l’ufficio immigrazione è attualmente l’unico modo per ottenere un’attestazione della residenza. Tuttavia, a circa una settimana dalla fine di giugno, molti cittadini britannici in Germania stanno ancora aspettando la loro documentazione. Con la revisione della guida per i datori di lavoro, il Ministero sembra riconoscere il lungo ritardo che molti britannici hanno affrontato tra i loro appuntamenti post-Brexit e la ricezione del loro titolo di residenza. Mentre la maggior parte degli Stati tedeschi sta conducendo gli appuntamenti dall’inizio dell’anno, alcuni britannici sono rimasti in attesa fino a tre mesi per l’arrivo del certificato.

La concessione del Ministero dell’Interno

In un sondaggio del The Local, circa tre quarti dei britannici ha affermato di aver ottenuto un appuntamento, ma solo la metà ha ricevuto la documentazione. I cittadini britannici sono coperti dall’accordo di recesso se risiedevano in Germania prima del 1° gennaio 2021. A questa data, il periodo di transizione post-Brexit è ufficialmente terminato e la Gran Bretagna ha lasciato il mercato unico e l’unione doganale. Questo dà loro gli stessi diritti dei cittadini dell’UE di vivere e lavorare in Germania, ma senza diritti di libera circolazione in tutta l’Unione europea. Secondo il Ministero, la politica di «fiducia» dovrebbe applicarsi sia ai dipendenti britannici che lavoravano per l’azienda prima della data limite, sia ai nuovi dipendenti. La nota pubblicata dal Ministero dell’Interno riporta che «In alcuni casi, le autorità potrebbero impiegare fino alla fine del 2021 per finalizzare l’elaborazione del documento di residenza».

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Foto di stux da Pixabay CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *