«Paura di voi e della vostra pazzia? Ci vuole ben altro. Noi di Berlino abbiamo la scorza dura»

di Philipp Michaelis* 

Fate bene attenzione, voi pazzi radicali: questa qui è Berlino. NOI siamo Berlino. Noi prendiamo la S-Bahn nell’ora di punta. Ci lamentiamo quando qualcuno ci tratta in modo gentile. I nostri tassisti sono più pericolosi di qualunque convertito. Brontoliamo alla cassa del supermercato. Crediamo ancora che la Union salga di categoria e l’Hertha vada in Champions League. Mangiamo Döner e pesce crudo ad un prezzo che dimostra, di sicuro, che di carne e pesce lì dentro non c’è proprio niente. Da noi la Schultheiss è ritenuta una birra. E pure la Sternburg! E amiamo i nostri figli in modo spropositato, anche se intolleranti al lattosio. Qualunque cosa voglia dire. Abbiamo un inverno che dura nove mesi e dopo i party andiamo direttamente a lavoro. Alcuni di noi sono turchi. O russi. O americani. Pakistani anche, eh! O addirittura del Baden-Württemberg. Paura di voi?! Continuate a sognare, fighette! Anzi, andatevene a…

—-

Philipp Michaelis è l’autore di uno status che sta facendo il giro del web. Berlinese d’adozione, vive a Berlino da tempo: «Sono di Friburgo ma vivo qui da 17 anni e sono sposato con una berlinese da cui ho avuto un figlio. Posso dire quindi di essere un berlinese adottato». Qui sopra abbiamo riportato lo status completo tradotto in italiano da Sara Trovatelli. Qui di seguito il post originale.

status

[adrotate banner=”34″]

 

Foto © Linda Paggi/Berlino Magazine

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *