Airbus 321 presa da https://pixabay.com/it/photos/austrian-airlines-airbus-a320-214-4371105/

Fumo dall’aereo su un volo per Berlino, aereo rientra poco dopo il decollo

Allarme venerdì nell’Airbus 321 di Austrian Airlines per Berlino: il fumo nella cabina di pilotaggio ha costretto i piloti a fare inversione.

Venerdì 10 settembre si è verificata un’emergenza a bordo dell’Airbus 321 di Austrian Airlines, che ha costretto i piloti ad eseguire un’inversione di rotta. Del fumo ha iniziato a propagarsi all’interno della cabina di pilotaggio del volo OS-229, decollato dall’aeroporto di Vienna (Austria) e che avrebbe dovuto raggiungere successivamente Berlino (Germania). L’aereo è pertanto dovuto ritornare all’aeroporto di partenza. Una ventola difettosa sembra essere stata la causa principale del fumo a bordo, secondo quanto dichiarato dal portavoce della compagnia aerea di linea austriaca.

Una ventola difettosa ha causato l’inversione

L’aereo era ancora in fase di decollo quando è stata interrotta la manovra a causa del fumo. L’equipaggio ha agito in modo professionale, evitando di creare il panico tra i passeggeri a bordo. Allo stesso tempo, la decisione di invertire la rotta e di ritornare alla base di partenza è stata necessaria, dato che l’odore del fumo si stava propagando in tutto il velivolo. Un passeggero ha dichiarato di aver sentito un odore intenso di plastica bruciata e, poco dopo, uno dei piloti ha annunciato che proveniva da una ventola difettosa. L’Airbus 321 è così riatterrato a Vienna dopo 19 minuti dal decollo.

L’Airbus 321 è ritornato a Vienna in sicurezza

Subito dopo aver notato l’avaria, i piloti hanno agito prontamente indossando le maschere per l’ossigeno. Nonostante non fosse ancora chiaro da dove provenisse il fumo, l’equipaggio ha deciso subito per l’inversione. A meno di venti minuti dal decollo, l’Airbus 321 era di nuovo nell’aeroporto di Vienna, accolto dai servizi di emergenza che hanno provveduto alle procedure per evacuare in sicurezza l’intero equipaggio. Qualche ora più tardi, nel tardo pomeriggio, i passeggeri sono stati trasferiti a bordo di un altro aereo, il Boeing 777, che ha potuto decollare e raggiungere finalmente la capitale tedesca.

Leggi anche: Miliardario startupper olandese dona cifra record ai Verdi tedeschi

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Airbus 321 da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *