Berlino celebra la Giornata della Memoria: i cittadini si riuniscono per ripulire le pietre d’inciampo

Tutti insieme a lucidare le pietre d’inciampo che ricordano i cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti: così Berlino celebra la Giornata della Memoria.

Sabato 27 gennaio 2018, tra le ore 10 e le ore 12, centinaia di cittadini berlinesi si incontreranno a Oranienplatz, nel quartiere di Kreuzberg, per lucidare le pietre d’inciampo che commemorano le vittime dell’Olocausto. Così la capitale tedesca celebra la ricorrenza internazionale del Giorno della Memoria.

[adrotate banner=”34″]

L’iniziativa Cleaning Stolpersteine in Kreuzkölln

Tutto è partito da un evento lanciato via Facebook. Anne e Ben, così si firmano i due iniziatori, hanno proposto ad amici e conoscenti di unirsi a loro per lucidare le pietre di inciampo collocate nel quartiere berlinese di Kreuzberg. Man mano l’evento si è allargato e oggi conta oltre 600 persone interessate e più di 60 partecipanti, ma i numeri sono in continua crescita. Non è escluso che lo stesso tipo di iniziativa verrà proposto anche per altri quartieri della capitale tedesca. C’è infatti anche chi supporta il progetto autonomamente e dà il suo sostegno operando la pulizia delle pietre d’inciampo nel proprio distretto.

Uno dei principi fondamentali per ricordare è tenere in vita l’oggetto del ricordo. L’iniziativa di sabato 27 gennaio sposa alla perfezione questo pensiero. Pulire quelle pietre sarà quasi come ricalcarle, rinnovarle per assicurarsi che la loro presenza non svanirà.

Per chiunque volesse aderire all’iniziativa, il ritrovo sarà ad Oranienplatz e il percorso terminerà a Lohmühlenplatz. L’esatto itinerario è ancora da determinare, per questo motivo è consigliabile tenere d’occhio l’evento Facebook. Online è anche reperibile una mappa della città che mostra dove poter esattamente trovare le pietre d’ottone.

Le pietre d’inciampo o Stolpersteine

Una pietra di inciampo (in tedesco Stolperstein) è un sanpietrino in ottone incorporato nel selciato stradale, in prossimità di una casa dove un tempo risiedevano o lavoravano una o più vittime dell’Olocausto. Il termine “inciampo” non va inteso tanto in senso fisico, quanto in senso visivo e morale. Scorgere una di queste pietre succede sì per caso, ma induce alla riflessione e al ricordo. Si tratta di un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Deming iniziata nel 1992 nella città di Colonia che ha interessato 22 Stati europei, tra cui Germania e Italia (ne abbiamo scritto qui). Soltanto sui marciapiedi di Berlino sono disseminate più di 5000 pietre d’inciampo, ed il sito Stolpersteine in Berlin, visitabile sia in inglese che in tedesco, fornisce una mappa su cui consultare le strade e i quartieri in cui si possono trovare queste targhette.

Cleaning Stolpersteine in Kreuzkölln

Sabato 27 gennaio dalle ore 10 alle ore 12

punto di incontro: Oranienplatz (l’indirizzo preciso è Oranienstraße 42, 10969 Berlino)

[adrotate banner=”39″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Foto di copertina: Stolpersteine © Michael Fielitz CC BY-SA 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *