Ministro Spahn https://www.flickr.com/photos/boellstiftung/19331335509 Copyright: Flickr CC BY-SA 2.0

Germania farà scorte di vaccini per combattere future pandemie

La Germania si prepara a future pandemie. Stipulerà contratti con le case farmaceutiche per aumentare le scorte di vaccini

Sembrerebbe che il Governo stia attuando un piano quinquennale per affrontare possibili pandemie in futuro. Il programma prevede un aumento delle scorte di vaccini, dunque si avrebbe immediata disponibilità in caso di bisogno. A riguardo ha parlato il Ministro della Salute Jens Spahn. Secondo le sue dichiarazioni, la Germania verserebbe annualmente una quota di prenotazione alle case farmaceutiche per acquistare quante più scorte di vaccini possibili. Si stima un totale di circa 600-700 milioni di dosi ogni anno. Interessanti dichiarazioni sono state fatte anche da Christoph Krupp. Innanzitutto tali contratti saranno utili per mantenere le conoscenze acquisite durante il Covid, così da non far partire la produzione da zero. Ha inoltre affermato che si vuole puntare su più case farmaceutiche, dunque su diverse tipologie di vaccino.

Buoni proposi nonostante una prima fase della campagna vaccinale rallentata

Battute d’arresto nella produzione di dosi e un’eccessiva fiducia nell’approvazione delle scorte di vaccini da parte dell’UE hanno rallentato per molto tempo il lancio della campagna vaccinale in Germania. Per risolvere questa problematica, lo scorso febbraio è stata implementa una task-force che mira ad assicurare la produzione di prodotti essenziali all’approvvigionamento di dosi come fiale di vetro e lipidi. Nonostante queste vicissitudini la Germania guarda al futuro stipulando contratti per la fornitura di ulteriori dosi di vaccino. Inoltre questi contratti faranno della Germania il maggior fornitore di vaccini in Europa e nel mondo. Il programma prevede che la produzione abbia sede in Germania e che la stessa sia in grado di produrre principi attivi e anche di trasformarli in farmaci.

Uno sguardo agli altri paesi

Altri paesi del mondo, come Brasile, Australia, Giappone e Filippine si stanno muovendo per stipulare simili contratti con diverse case farmaceutiche, in particolare AstraZeneca. In Italia, invece è stata promessa la costruzione di un polo pubblico-privato per produrre vaccini. Austria, Danimarca ed Israele starebbero elaborando un fondo per la ricerca e lo sviluppo e stanno considerando di produrre un loro vaccino. Globalmente, l’India gioca un ruolo importantissimo nella produzione di vaccini, infatti, USA, Giappone e Australia stanno aiutando il Paese con dei finanziamenti per aumentare la produzione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Ministro Spahn  Copyright: Flickr CC BY-SA 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *