Gamberi della Louisiana https://www.flickr.com/photos/thefoodgroup/5584148830 Copyright:Flickr CC BY-SA 2.0

Berlino invasa da gamberi di acqua dolce, pescatore li vende come Aragoste di Berlino

Klaus Hidde ha trovato la soluzione al problema dell’invasione dei gamberi killer. Verrano pescati e venduti come aragoste.

Alcuni laghi di Berlino si stanno riempiendo sempre di più di una specie killer di crostaceo di acqua dolce, il gambero rosso della Louisiana. Originari del fiume Mississippi e lunghi circa 15 cm, questi gamberi sono particolarmente aggressivi quando il clima è caldo, tanto da pungere se avvicinati. Si tratta di una specie invasiva che si nutre di rane e uova di pesce. Non facendo parte del nostro ecosistema, poi, i singolari crostacei mettono in pericolo la vita di diversi animali autoctoni, tra cui i gamberi europei. Possono infatti diffondere malattie a cui molti crostacei non riuscirebbero a resistere. Il problema potrebbe essere cominciato quando alcune persone che li avevano negli acquari hanno deciso di scaricarli nei laghi per liberarsene. Lì, grazie a condizioni climatiche favorevoli, gli animali si sono riprodotti velocemente. A risolvere il problema, però, ci ha pensato Klaus Hidde. Il banchiere in pensione ha infatti cominciato a catturare i gamberi della Louisiana nel 2017, quando sono iniziati i primi avvistamenti nel parco Tiergarten. Hidde è oggi elogiato per aver combattuto una difficile piaga, catturando decine di migliaia di parassiti nei laghi e vendendoli come aragoste di Berlino.

Klaus Hidde, un fornitore di pesce fresco

Klaus Hidde è un esperto nel settore della pesca. Dal 2008 la sua azienda fornisce a tutta la regione berlinese prodotti freschissimi. La compagnia vende principalmente pesce affumicato, anguille e trote. Inoltre, fornisce su richiesta prodotti preparati, tra cui gnocchi di luccio e polpette di pesce. Da marzo a novembre, poi, l’azienda allestisce reti e nasse apposite con cui pesca diverse specie, come il pesce persico e le anguille. Per quanto riguarda i prodotti affumicati, la società ittica acquista trote e salmerini dal vicino allevamento biologico Benecke. Il pesce viene venduto prevalentemente a Tiefwerder. Hidde, però, è diventato celebre dopo essersi occupato della piaga dei gamberi killer. Da anni infatti ripulisce gli specchi d’acqua di Berlino pescando i crostacei della Louisiana e rivendendoli come aragoste.

La pesca a Berlino: una lunga tradizione

La pesca ha una tradizione secolare a Berlino. Già nel 1515, a quaranta famiglie fu concesso il diritto di pesca dalla Sprea, lungo l’Havel, fino al Brandeburgo. A quei tempi era possibile utilizzare reti e trappole, ma anche permettere ad altre persone di pescare con la lenza. Inizialmente, le famiglie dei pescatori vivevano nei pressi di Spandau. Tuttavia, dopo la costruzione del castello, si spostarono all’interno delle mura cittadine. In seguito, poi, diverse famiglie trovarono casa a Pichelsdorf e Tiefwerder. Klaus Hidde e suo figlio sono gli ultimi pescatori attivi a Tiefwerder.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Gamberi della Louisiana Copyright:Flickr CC BY-SA 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *