Italia EURO2020, YouTube https://www.youtube.com/watch?v=pA1U37430tU&feature=youtu.be CC0

Per la tedesca SZ lo spirito italiano è ciò di cui ha bisogno l’Europa

L’Italia ha vinto gli Europei – e secondo il quotidiano tedesco lo spirito della squadra è esattamente ciò di cui l’Europa ha bisogno. Le sue tre lezioni che vanno oltre il calcio.

Il quotidiano bavarese Süddeutsche Zeitung, uno tra i più importanti in Germania, loda la Nazionale italiana. Monaco, e in generale la Baviera, ha sempre avuto per l’Italia un’attenzione particolare rispetto al resto dei Land. Di recente, SZ aveva già speso buone parole per la Nazionale, nonché per il Primo Ministro italiano Mario Draghi. Dopo l’euforica vittoria italiana agli Europei 2020, il quotidiano ha confermato le sue posizioni, elogiando lo spirito degli Azzurri e ricavandone tre lezioni utili per l’Europa intera.

Una luce in fondo al tunnel

“Magici realisti”, così il quotidiano ha definito gli italiani – persone che credono nei miracoli e che li fanno accadere con pragmatismo e duro lavoro. Tra questi, Roberto Mancini. Prima dell’inizio del torneo, l’allenatore degli Azzurri aveva dato loro una missione: vincere. E così è stato. Il CT è riuscito a sollevare una squadra giù di tono – non qualificatasi per lo scorso Mondiale – e riportarla in vetta. Così facendo, ha regalato al Paese – che languiva nella rassegnazione e nella divisione, dopo anni di crisi e una pandemia particolarmente dura per l’Italia – un momento di fiducia e unità. Come scrive il Corriere della Sera: “La squadra di Mancini ci ha ricordato che essere italiani non è poi così male”.

Ciò non va inteso ironicamente. Piuttosto la riprova di quanto amaramente l’Italia dubiti di se stessa. Un’Italia che gli altri europei amano compatire e ridicolizzare, spesso dimenticando la potenza e l’attrazione che questo Paese è stato in grado di esercitare in Europa – dal Rinascimento ai Grand Tour, dal miracolo economico alla centralità politico-sociale degli anni Sessanta e Settanta. Un Paese in grado di stupire e affascinare. Come tutto ciò sia diventato la triste Italia degli ultimi tre decenni è un discorso a sé, un intreccio di cattiva politica e scelte elettorali sbagliate.

Ma ora Mancini e gli Azzurri arrivano in soccorso, riportando, almeno per la durata di un torneo, l’Italia nel cuore dell’Europa, proprio nella terra della Brexit. “L’Italia ha ancora una volta dato una lezione”, ha detto Leonardo Bonucci – autore del goal del pareggio e di un rigore durante la finale. Una lezione, ma quale?

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Süddeutsche Zeitung (@sz)

Tre lezioni per l’Europa

Secondo SZ, sono tre le lezioni da imparare da questa squadra.

In primis, e questa non è una sorpresa, l’Italia e gli italiani sono dei sopravvissuti. Quando la situazione è al peggio, quando tutto minaccia di crollare, loro si elevano. Secondo il quotidiano, sarebbe sciocco escludere questo Paese, sia nello sport che negli affari o nella politica.

In secondo luogo, Mancini ha dato alla Squadra Azzurra una stabilità che i governi di Roma possono solo sognare. È dal 2018, da 34 partite, che la sua squadra non perde. A dimostrazione del fatto che la vittoria di Wembley non sia stata un caso.

In terzo luogo, e qui sta il più grande risultato dell’allenatore, Mancini ha creato un senso di collettività tra i giocatori, il cui gioioso senso di unità ha definito il torneo. L’Italia ha mandato un messaggio sul campo: siamo una squadra.

E per l’Italia

Molti europei hanno augurato agli italiani di vincere la finale proprio perché hanno sentito che questo spirito è esattamente ciò di cui l’Europa ha bisogno. “Uniti nella diversità”, è il motto dell’UE. Gli Azzurri hanno dimostrato come ciò si possa realizzare. La stessa l’Italia può imparare da questa lezione. Perché l’unità, in questa nazione, è molto carente. Nei prossimi mesi e anni, quando si tratterà di utilizzare i massicci aiuti monetari dell’UE per modernizzare l’Italia e farla uscire dalla lunga crisi, vedremo se il Paese avrà imparato la lezione della sua Nazionale.

Leggi anche: Anche la stampa tedesca celebra l’Italia dell’Europeo

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Premiazione EURO2020, CC0, screenshot da YouTube

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *