Merkel: «Stiamo perdendo la biodiversità. Ed è una catastrofe»

Angela Merkel parla di “un’inversione della tendenza” per la crisi climatica. E’ una problematica che non può più essere ignorata

L’Unione Europa, e con essa la Germania, rischia di perdere un’importante quantità di biodiversità. Merkel vuole evitare la perdita di specie entro la fine del decennio. Ha affermato, inoltre, che gli obiettivi climatici fissati a Parigi nel 2015 e da perfezionare a Glasgow, in Scozia, entro la fine dell’anno, renderanno il 2021 un “anno significativo” nella transizione dai combustibili fossili. La cancelliera parla, dunque, di un'”inversione di tendenza”, che richiede sforzi da parte della Germania.  Si comincia a ragionare su questi temi durante un evento di lancio per la Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità, che si terrà a Kunming, in Cina, ad ottobre. Le Nazioni Unite discuteranno riguardo l’obiettivo di proteggere il 30% delle aree marine e terrestri entro il 2030. Merkel sostiene, inoltre, la necessità di combattere il cambiamento climatico. Ha suggerito anche come fare. “Un prezzo effettivo della CO2, l’eliminazione graduale della produzione di energia a carbone, l’aumento delle energie rinnovabili e il passaggio alla mobilità elettrica”. Anche la riduzione della plastica è una soluzione, secondo la cancelliera. L’obiettivo della Germania è quello di ridurre entro il 2030 le proprie emissioni di gas serra del 65% rispetto ai livelli del 1990.

La deforestazione è un altro tema ampiamente dibattuto

Il cambiamento climatico e la perdita della biodiversità sono indotte anche dal continuo abuso da parte dell’essere umano verso la natura. Merkel ha già lanciato un appello alla comunità globale affinché fermi la distruzione delle foreste mondiali. Insieme al Regno Unito e alla Norvegia, la Germania ha stanziato 5 miliardi di dollari negli ultimi 5 anni per proteggere le foreste pluviali. “Le nostre foreste sono di fondamentale importanza per la biodiversità e la protezione del clima. Dobbiamo fare tutto il possibile per prevenire un’ulteriore deforestazione”. Queste problematiche sono state ampiamente dibattute all’inizio del 2021, in un incontro online a cui hanno partecipato 30 leader, in occasione della conferenza con il One Planet Summit. Funzionari governativi e capi di organizzazioni internazionali, hanno discusso dei cambiamenti climatici e della conservazione della biodiversità e degli ecosistemi. Personaggi come Ursula Von der Leyen e Emmanuel Macron hanno seguito le dichiarazioni di Angela Merkel. Questi, riconoscono l’urgenza di agire quanto più velocemente possibile.

Il One Planet Summit

In concomitanza con le sempre più attuali problematiche legate alle questioni climatiche, la Francia, la Banca Mondiale e le Nazioni Unite, nel 2017 hanno lanciato il progetto One Planet Summit. L’obiettivo è chiaro: “Insieme, dobbiamo fare di più, senza indugi. In assenza di un forte impegno, di misure pratiche e di una forte mobilitazione, gli obiettivi dell’Accordo di Parigi non saranno raggiunti abbastanza velocemente da fermare il cambiamento climatico. Ognuno di noi ha il dovere di agire.“ Queste sono le parole dei membri fondatori dell’iniziativa. Il consiglio ha parlato anche di far coincidere la prevenzione del Covid-19 con la protezione della biodiversità. La pandemia globale ha  accentuato la necessità di proteggerla. Secondo gli scienziati, la distruzione degli habitat animali ha contribuito a creare situazioni in cui gli esseri umani entrano in contatto più stretto con altre specie. In questo modo malattie come il coronavirus superano la barriera delle specie. Il One Planet Summit è aperto a tutti: governi, aziende, istituti di ricerca, istituzioni finanziarie, organizzazioni internazionali, ONG e cittadini. Fortunatamente, la Germania ha deciso di partecipare, dimostrandosi sensibile alle questioni climatiche.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Angela Merkel al One Planet Summit, screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *