Merkel: “Chiedo scusa al Paese. Restrizioni di Pasqua colpa mia”

Convocato da Angela Merkel un vertice di emergenza con i rappresentanti dei Länder mercoledì alle 11:00

La riunione è stata convocata dalla Cancelliera dopo le feroci critiche a margine delle nuove restrizioni comunicate a margine del vertice di lunedì 22 marzo. Come riportato dalle maggiori testate giornalistiche tedesche, prima di tutte la Bild, Merkel ha comunicato ai Primi Ministri degli Stati federali la volontà di revocare l’inasprimento delle restrizioni programmate per i giorni di Pasqua, dal primo al 5 aprile. Merkel ha chiesto scusa a tutto il popolo tedesco dichiarando “È stata una decisione sbagliata, è tutta colpa mia e me ne assumo la responsabilità”. L’ammissione di colpa ha incassato il plauso del Primo Ministro bavarese Markus Söder e dal successore di Merkel alla guida della CDU, Armin Laschet. Entrambi hanno espresso il loro rispetto nei confronti della Cancelliera.

Cosa prevedeva il blocco pasquale voluto da Merkel

  • Tutti i negozi – compresi supermercati e tutte le altre attività che, nonostante il lockdown, potevano rimanere aperte – dovranno rimanere chiusi
  • Solo i negozi che vendono esclusivamente generi alimentari possono aprire sabato 3 aprile
  • I ristoranti che hanno riaperto con servizio all’esterno devono chiudere. Possono continuare a offrire esclusivamente servizio da asporto
  • Sono vietati gli incontri negli spazi pubblici. Dato che il documento ufficiale non ha specificato il numero di persone, si fa riferimento all’attuale norma in vigore, cioè 5 persone provenienti da non più di due nuclei famigliari
  • Sono vietate le funzioni religiose. Il Governo ha invitato le comunità religiose a offrire celebrazioni online
  • Anche durante questo periodo si potranno incontrare fino a 5 persone provenienti da non più di due nuclei famigliari. Sono sempre esclusi dal conteggio i minori di 14 anni

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Angela Merkel ©Wikipedia CC4.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *