La Germania darà 78 milioni di € al Ruanda per aiutarne lo sviluppo

L’accordo di cooperazione per lo sviluppo e per la fornitura di assistenza tecnica dal valore di 93 milioni di dollari è il risultato di un dialogo tra Ruanda e Germania cominciato un anno fa

Il finanziamento del Governo tedesco è il frutto di un accordo firmato lo scorso 12 Aprile dal Ministro delle finanze ruandese Uzziel Ndagijimana e dall’Ambasciatore tedesco in Ruanda Thomas Kurz. Entrambi i paesi condividono da tempo un forte rapporto, che si riflette anche sull’importo della sovvenzione concessa. A tal proposito, il funzionario ruandese ha affermato: “Questo supporto arriva in un momento critico dati gli effetti che il Covid-19 ha avuto sul nostro progresso socio-economico. […] Ringraziamo la Germania per la grande cooperazione e solidarietà soprattutto durante la pandemia”.

Obiettivo: sviluppo

Lo scopo del finanziamento è di implementare in Ruanda delle soluzioni volte al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo, alla promozione delle esportazioni e al miglioramento della competitività delle imprese. La somma totale – circa 78 milioni di euro – verrà suddivisa come segue: la prima parte di 59 milioni € sarà erogata dalla Banca di Sviluppo pubblico tedesca KFW e sosterrà la formazione tecnica e professionale, lo sviluppo delle piccole e medie aziende che esportano beni, la promozione di investimenti verdi e l’assistenza ICT. I restanti 19 milioni € saranno stanziati dalla GIZ tedesca (Organizzazione per la cooperazione internazionale) con l’obiettivo di supportare il decentramento del potere e la Good Governance nel paese africano, e prevenire la violenza e la discriminazione di genere.

Il contesto ruandese

Nonostante la forte crescita economica degli ultimi anni, il Ruanda affronta ad oggi ancora numerose sfide. Tra queste: disoccupazione, redditi troppo bassi e carenza di competenze professionali tra i lavoratori. Gran parte delle imprese locali sono microimprese non registrate, poco competitive e non in grado di sfruttare il potenziale di crescita a lungo termine. Il Ruanda è dunque attualmente impegnato nel promuovere azioni che permettano una crescita sostenuta e una trasformazione. Tutto ciò per accelerare il raggiungimento per tutti i ruandesi di maggiori standard di vita. In occasione della sigla dell’accordo, l’ambasciatore tedesco ha dichiarato: “La Germania è impegnata a sostenere il Ruanda nel suo processo di ripresa economica e di attuazione della NST (Strategia Nazionale per la Trasformazione), al fine di raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) e non lasciare indietro nessuno.”

Immagine di copertina: screenshot da Youtube

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *