Germania, più di 1200 estremisti di destra possiedono un’arma

Monitoraggio dell’intelligence tedesca rivela tendenza preoccupante: il numero di estremisti di destra che possiedono un’arma è aumentato

L’Ufficio federale della Protezione della Costituzione (BfV) ha condotto un monitoraggio a fine dicembre. I risultati hanno rivelato che 1203 presunti estremisti di destra possiedono una licenza per possedere armi da fuoco. Secondo i dati di dicembre 2019, i titolari della licenza ammontavano a 528, tutti appartenenti al Reichsbürgerbewegung, un’organizzazione di estrema destra che rifiuta la democrazia tedesca. La maggior parte delle esercitazioni nei poligoni, stando a quanto riferito dal BfV, è avvenuta al di fuori della Germania. Nonostante l’attività di pratica militare non costituisca un reato, permane la questione dell’affidabilità. “L’aumento dimostra una crescente minaccia rappresentata da neonazisti e razzisti”, ha detto Martina Renner, membro del Bundestag. “Come previsto, il coinvolgimento dei servizi segreti non si è dimostrato una misura efficace contro l’armamento della scena di destra”, ha aggiunto.

Casi di violenza

Nel 2019, la polizia federale ha rivelato un totale di 176 atti di violenza a mano armata nel 2019. Tra i casi ricordiamo l’omicidio nel 2019 del parlamentare Walter Lübcke (CDU) per mano di Stephan Ernst,, neonazista tedesco, condannato all’ergastolo. Ernst si era addestrato al poligono di tiro a Kassel. Il 19 febbraio 2020, ad Hanau, Tobias R., estremista di destra, ha ucciso nove persone in una sparatoria. Dopo l’attacco, l’uomo è tornato nel proprio appartamento, dove ha ucciso la madre e poi si è suicidato. Tra 2019 e 2020, sono stati registrati 24 attacchi contro richiedenti asilo.

La BfV controlla i possessori del porto d’armi

La nuova licenza sulle armi è entrata in vigore a febbraio 2020, e permette alle autorità di condurre controlli circa l’identità e l’affidabilità dei proprietari delle armi. Il Ministro dell’interno Horst Seehofer, ha affermato che l’obiettivo del Governo è “niente armi in mano agli estremisti”. In questo modo, l’agenzia di intelligence BfV controlla regolarmente i possessori delle armi da fuoco. In un rapporto speciale dello scorso settembre, l’agenzia ha stimato che 13.000 estremisti di destra inclini alla violenza vivessero in Germania.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *