Germania, per il Ministro della Sanità sarà necessaria una quarta dose contro Omicron

Il Ministro della Sanità Karl Lauterbach ha dichiarato che, probabilmente, sarà necessaria una quarta dose per far fronte alla nuova variante Omicron

Recentemente il nuovo Ministro della Salute federale, Karl Lauterbach, aveva dichiarato che, presto, la Germania avrebbe dovuto fare i conti con un’ imponente quinta ondata di contagi causati dalla capillare diffusione della variante Omicron. In una nuova affermazione Lauterbach ha inoltre paventato l’ipotesi che sarà necessaria una quarta dose di vaccino per fronteggiare i danni provocati da un’ondata che potrebbe rivelarsi particolarmente drammatica per la Germania. Per ora, nello Stato tedesco, Omicron non è ancora dominante ma in altri Paesi, come l’Inghilterra, la nuova mutazione ha provocato una tragica impennata dei contagi.

L’ondata di Omicron in Germania non può più essere impedita, ma la quarta dose può impedire decorsi gravi della malattia

Per il Ministro la campagna vaccinale di richiamo “È la cosa più importante che si può fare per evitare che molte persone si ammalino gravemente”. Lauterbach ha anche ammesso che “la quinta ondata non può più essere impedita ma ci stiamo preparando intensamente per affrontarla”. Tra le armi più importanti a disposizione sicuramente le vaccinazioni di richiamo sono quelle più efficaci, non tanto per far diminuire drasticamente i contagi, ma per evitare i decorsi gravi della malattia e, di conseguenza, il collasso di un sistema sanitario che già ora è allo stremo delle forze. “L’efficacia delle vaccinazioni di richiamo è tra il 70 e l’80 percento e la protezione contro un decorso grave è probabilmente ben oltre il 90 percento” ha continuato il Ministro.

Nei prossimi mesi arriveranno nuove forniture di vaccini in vista anche di una quarta dose

Intanto il Ministro ha anche dichiarato che, nelle prossime settimane, verrà consegnata una ingente quantità di vaccini, sia per completare le vaccinazioni di richiamo sia per prepararsi a somministrare una quarta dose. Stando a quanto riportato da Lauterbach fino ad oggi sono state inoculate 27 milioni di terze dosi con l’obbiettivo di arrivare a 60 nel giro di poche settimane. Per fronteggiare la grande richiesta nelle prime settimane del 2022 saranno disponibili 30 milioni di dosi del vaccino Moderna e 3 milioni del farmaco prodotto da BioNTech/Pfizer. Sempre da BioNTech arriveranno – tra aprile e maggio – 80 milioni di dosi di un vaccino sviluppato specificatamente per combattere la variante Omicron. Inoltre il Governo tedesco si è già assicurato 4 milioni di dosi del nuovo vaccino Novavax appena approvato dall’Agenzia del farmaco europea. 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di copertina: Vaccino da Maxpixel CC0 Public Domain

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *