https://www.youtube.com/watch?v=lKlPTqMeADs

Germania, il Presidente Steinmeier vorrebbe una luce accesa ogni notte nelle case per le vittime del Corona

Il Presidente federale Steinmeier da il via alla campagna Lichtfenster e invita alla commemorazione delle vittime della pandemia

Il Presidente federale Steinmeier ha dato il via alla campagna “Lichtfenster”. Dal 22 gennaio 2021, infatti, il Presidente accenderà ogni sera una luce ben visibile da una delle finestre dello Schloss Bellevue in segno di commemorazione per le vittime della pandemia di Coronavirus. Il Presidente invita a fare lo stesso in tutte le case ed appartamenti della Germania, in modo da sensibilizzare la popolazione su ciò che sta avvenendo nel Paese e nel mondo. Inoltre, Steinmeier ha invitato i cittadini a condividere la foto delle luci sui social media con l’hashtag #lichtfenster. Attraverso le piattaforme social il Presidente ha lanciato l’iniziativa: «Mettiamo una luce dalla finestra perché sappiamo che le persone soffrono nel Paese». E ancora: «Con le nostre Lichtfenster stiamo dicendo: le morti per la pandemia di Coronavirus non sono solo numeri».

Dopo Pasqua, il Presidente Steinmeier ha in programma di ospitare a Berlino una cerimonia di commemorazione

Oltre all’iniziativa Lichtfenster, il Presidente Steinmeier vuole organizzare una cerimonia commemorativa per le vittime. Come annunciato venerdì scorso dall’Ufficio del Presidente federale, la cerimonia dovrebbe svolgersi a Berlino e sarebbe in programma per dopo Pasqua. Tuttavia, non è ancora stata stabilita la data ufficiale della cerimonia.

Dall’inizio della pandemia in Germania sono morte più di 50.000 persone

Secondo quanto riportato dal RKI, i decessi in Germania dall’inizio della pandemia di Coronavirus sono stati 50.642. Secondo quanto riportato dai ricercatori, il numero di morti per Covid-19 sarebbe di gran lunga superiore se non fossero state messe in atto le restrizioni in vigore. Recentemente la Cancelliera Angela Merkel ha ribadito la sua opinione in merito: «Al momento la situazione è abbastanza stabile e le nuove infezioni sono finalmente diminuite. Questo dimostra che le dure restrizioni che le persone hanno dovuto sopportare per settimane in Germania stanno iniziando a dare i loro frutti». Nonostante questo minimo calo registrato negli ultimi giorni, il bilancio delle vittime rimane in ogni caso allarmante. «Questi non sono solo numeri, queste sono persone, questi sono destini, queste sono famiglie che piangono i loro cari», ha sottolineato la Cancelliera.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *