Faking Hitler, si cercano più di mille comparse per la serie tv sulla storia vera del falso diario del Führer

“Faking Hitler” sta cercando comparse per le riprese della serie tv sullo scandalo dei diari falsamente attribuiti al Führer negli anni ’80

Le riprese della nuova serie “Faking Hitler”, prodotta da Bertelsmann Subsidiary Ufa, cominceranno a metà aprile e dureranno fino a metà giugno. La serie ripercorrerà lo scandalo sulla vicenda dei falsi diari attributi a Hitler. La German Press Agency sta cercando soprattutto donne e uomini d’età compresa tra i 18 e 70 anni, per un totale di oltre 1000 comparse da affiancare a Moritz Bleibtreu e Lars Eidinger, i protagonisti della serie. Le riprese avranno luogo a Düsseldorf e i casting chiuderanno il 17 maggio.

Come candidarsi

I casting sono aperti a candidati dai 16 anni in su, per i minorenni è richiesta l’autorizzazione dei genitori. La candidatura avviene tramite il sito che trovate a questo link. Sul sito dell’agenzia troverete tutte le informazioni nel dettaglio e un formulario da compilare; oltre ai propri dati personali, sono richieste tre foto. Tra le altre cose verrà chiesto se avete esperienza pregressa come attori o modelli. Questo perchè i principali ruoli ancora disponibili riguardano conduttori televisivi, spettatori, agenti di polizia e ufficiali giudiziari. Viene anche chiesto se si è in possesso di automobili degli anni ’70/’80 e, cosa piuttosto bizzarra, se sapete replicare l’accento austriaco. È caldamente consigliato di non tagliarsi i capelli almeno fino al termine dei casting. Il compenso è di 95€ euro al giorno e, inoltre, l’agenzia coprirà i costi per i Covid-19 test.

La trama e l’ambientazione della serie “Faking Hitler”

La serie è ambientata tra il 1981 e 1983 ed è divisa in sei parti. Protagonisti della vicenda sono i diari erroneamente attribuiti ad Hitler che, secondo le false testimonianze, sarebbero stati persi in un incidente aereo avvenuto nell’aprile del 1945 in Cecoslovacchia. Gerd Heidemann, un giornalista dello Stern, entrò in possesso di questi diari attraverso Fritz Stiefel, un collezionista di cimeli nazisti, il quale in seguito lo mise in contatto con Konny Fischer. Fischer sosteneva di aver ottenuto i diari da suo fratello, un generale della Germania dell’est. Heidemann decise di visitare il luogo dell’incidente e constatò che era effettivamente avvenuto. Ben presto cominciarono a trapelare le prime informazioni su questi fantomatici diari e i principali quotidiani, tra cui il Sunday Times, iniziarono a contendersene la pubblicazione. Tuttavia, a seguito della loro pubblicazione da parte dello Stern nel 1983, la loro autenticità fu ben presto smentita. Heidemann e Fischer furono arrestati per frode, si scoprì che il vero nome di Fischer era Konrad Kujau, un falsario di oggetti nazisti e, soprattutto, il vero autore dei diari di Hitler.

La serie verrà trasmessa online su TV Now e poi su RTL.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto: ©Pexels

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *