Berlino, sparatoria a Wedding, diversi feriti, 3 gravi. Raccolti 29 proiettili finora

Violenta sparatoria davanti a un Shisha-Bar nel quartiere berlinese di Wedding. Tre uomini sono rimasti gravemente feriti e gli assalitori sono riusciti a fuggire

Nella tarda serata di domenica 20 giugno, vari colpi di arma da fuoco sono stati esplosi davanti a uno Shisha Bar all’angolo tra Müllerstrasse e Transvaalstrasse nel quartiere berlinese di Wedding. Tre uomini, di origine araba, sono stati raggiunti dai proiettili e versano ora in gravissime condizioni. Una donna è stata invece ricoverata in stato di shock. La polizia, tra cui anche le forze speciali, è intervenuta poco dopo le 23, bloccando l’intera zona. Secondo gli investigatori sono stati esplosi ‘molti colpi’ e, finora, sono stati raccolti 29 bossoli di proiettile dalla scena del crimine.

Gli autori della sparatoria sono riusciti a fuggire

Stando a quanto riportato da Martin Steltner, dell’ufficio del pubblico ministero incaricato di svolgere le indagini, gli autori della sparatoria sono riusciti a fuggire. Steltner ha inoltre dichiarato che, al momento, non è stato identificato nessun sospettato e che il movente alla base del gesto “rimane poco chiaro”. Gli investigatori hanno inoltre dichiarato che uno dei feriti “è stato raggiunto da sette o otto proiettili.

La notte prima della sparatoria un uomo è stato accoltellato a morte nel vicino quartiere di Gesundbrunnen

Un altro grave episodio di violenza è avvenuto intorno alle 20:30 di sabato 19 giugno, a Gesundbrunnen sulla Badstrasse, poco distante da dove è avvenuta la sparatoria. Secondo la ricostruzione degli investigatori un uomo di 31 anni è stato accoltellato a morte durante una rissa. L’autore del gesto, un 38enne, è stato subito arrestato dalla polizia. Secondo il pubblico ministero l’accoltellamento e la sparatoria non sarebbero però collegati.

Leggi anche Sparatoria in Germania: 2 morti, assassino in fuga

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Polizia da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *