Berlino smonta il mega ospedale dentro il polo fieristico costruito per il Covid-19

Entro settembre l’ospedale di emergenza Covid costruito all’interno del polo fieristico di Berlino sarà completamente smantellato

L’ospedale di emergenza Covid realizzato all’interno del polo fieristico di Berlino sarà smantellato entro la fine di settembre. La notizia è stata diffusa dall’emittente tedesca rbb24 e resa nota da un portavoce del Dipartimento della Salute del Senato. L’ospedale, ufficialmente aperto nel maggio 2020 alla presenza del senatore della salute Dilek Kalayci e dell’allora presidente del consiglio di amministrazione di Vivantes Andrea Grebe, sarebbe stato pronto a funzionare in caso di emergenza. Tuttavia, l’ospedale non è mai stato utilizzato durante la pandemia e ora si procederà a una sua graduale demolizione entro la fine di settembre.

La costruzione dell’ospedale avvenuta in poche settimane

L’ospedale di riserva era stato costruito in poche settimane nella primavera del 2020 a Messe, nel padiglione espositivo 26 di Jafféstraße. La struttura avrebbe potuto ospitare circa 500 pazienti in terapia intensiva. Oltre a questi, altri 300 posti letto avrebbero garantito un ulteriore disponibilità nell’accoglienza dei malati. Nel caso in cui gli ospedali di Berlino avessero raggiunto la capienza massima, i malati Covid sarebbero stati trasferiti all’interno dell’ospedale di emergenza allestito nello spazio dell’esposizione della capitale, dove sarebbero stati isolati e curati.

I costi milionari per la gestione e il mantenimento della struttura

A coprire le spese della costruzione e organizzazione dell’ospedale era stato il governo cittadino. La gestione era stata affidata al gruppo ospedaliero statale Vivantes, che avrebbe fornito più di 300 tra medici, infermieri e altre figure professionali. I finanziamenti finora concessi dallo stato di Berlino all’azienda ospedaliera si aggirano attorno ai 13, 4 milioni di euro. Tale cifra è servita a coprire i costi per le attrezzature mediche e la costruzione dell’ospedale. Inizialmente i costi per l’edificazione della clinica erano stati stimati in circa 31 milioni di euro. Secondo un portavoce dell’amministrazione sanitaria, la cifra ora è scesa a 24,6 milioni. Inoltre, lo stato di Berlino versa circa 1,2 milioni di euro al mese alla Messe Berlin, l’area espositiva, mentre il gruppo Vivantes gestisce l’ospedale. In questo modo il versamento per la locazione riduce la perdita di reddito del polo fieristico.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Berlin skyline https://pixabay.com/it/photos/berlino-panorama-luogo-di-potsdam-2263537/ https://berlinomagazine.com/wp-content/uploads/2021/03/berlin-2263537_1280.jpg CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *