Berlino, nuovo aiuto per aziende medio-piccole e freelancer. Sarà basato sugli incassi 2019

Berlino progetta un nuovo aiuto Covid per lavoratori autonomi e microimprenditori e un programma di garanzia per il finanziamento intermedio delle PMI

Berlino vuole sostenere finanziariamente i lavoratori autonomi e le piccole imprese in aggiunta agli aiuti federali. Il Senato ha discusso il documento informativo della senatrice per gli affari economici Ramona Pop. Il programma previsto raggiunge un totale di 150 milioni di euro. Il progetto sarà presentato alla commissione principale della Camera dei deputati di Berlino per l’approvazione il 17.03.2021. Si prevede di aumentare il nuovo aiuto all’avviamento da parte del Governo federale per i lavoratori autonomi dal 50% del fatturato corrispondente al 2019 al 75%. Secondo l’amministrazione economica, Berlino vuole sostenere soprattutto i lavoratori autonomi che hanno avuto basse vendite nel 2019.

150 milioni di euro destinati ai lavoratori autonomi e alle piccole imprese

La senatrice Pop ha dichiarato: “Il gran numero di lavoratori autonomi e di micro-imprenditori caratterizzano l’economia di Berlino. Dando loro una prospettiva finanziaria, li aiutiamo a superare la crisi”. Il tasso massimo di sovvenzione sarà pari a 7.500 euro. È anche previsto che le piccole imprese e i lavoratori autonomi con un massimo di 5 MA riceveranno un sussidio fino a 6.000 euro per assicurare la loro esistenza. Nel frattempo le economie locali esprimono tutto il loro pessimismo nei confronti dell’avvenire. In particolare nei servizi, nell’artigianato e nella produzione locale, la maggior parte delle aziende non si aspetta più un miglioramento rispetto al 2020.

Uno sguardo al futuro

Dato che l’erogazione degli aiuti federali viene ritardata dalle lunghe procedure di elaborazione, il Senato sta anche progettando, insieme alla Bürgschaftsbank zu Berlin Brandenburg (BBB), di sostenere sempre più l’assistenza di liquidità con garanzie dello Stato di Berlino. Per questo è previsto un quadro di garanzia di 100 milioni. Questo per permettere un finanziamento intermedio fino al pagamento dell’aiuto federale. Di conseguenza, la BBB si assume il 90% della garanzia fino a 250.000 euro per il finanziamento intermedio, in modo che le banche possano erogare il denaro più rapidamente in futuro.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *