Polizei- https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Polizei-Fahrradstaffel_Berlin.jpg Copyright Gerhardt / vip-pressefoto.de CC BY-SA 4.0

Berlino ha deciso: sempre più poliziotti dovranno girare in bicicletta

Nella capitale tedesca aumenta notevolmente la presenza di poliziotti in bicicletta. Un esperimento iniziato nel 2014, ora è una realtà ed in forte crescita

Il Dipartimento di Polizia di Berlino nel 2014 ha avuto un’ idea interessante: introdurre anche la bicicletta come mezzo in dotazione ai poliziotti. Una scelta dettata probabilmente anche dallo stile di vita della stessa Città, in cui un gran parte dei cittadini utilizza il mezzo per muoversi agevolmente nel traffico. Dal 2014 ad oggi il numero dei ciclopoliziotti è cresciuto notevolmente, 88 in tutto ma il Senatore degli Interni Andreas Geisel punta a 160 entro il 2023. «La sicurezza e la protezione per tutti gli utenti stradali gioca un ruolo importante. A questo proposito, la squadra in moto ha superato la prova. Con la pattuglia in bici aggiuntiva, da subito saremo presenti anche in periferia» ha affermato Geisel.  La squadra allargata contribuirà attivamente a migliorare la sicurezza del traffico berlinese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Polizei Berlin (@polizeiberlin)

Ciclopoliziotti in ogni parte della città

I poliziotti in bicicletta sono sostanzialmente divisi in due squadre: squadra mobile e di pattuglia. La prima opera principalmente nei quartieri di Friedrichshain-Kreuzberg e Neukölln, due grandi quartieri centrali di Berlino. La seconda invece è responsabile di 4 distretti di polizia, dislocati nella città. Con questa seconda squadra Berlino viene coperta in tutti i punti: da nord a sud, da est a ovest. Alcuni agenti di quest’ultima sono diventati membri del team a gennaio, altri più di recente. Lo scorso lunedì una cinquantina di poliziotti della squadra di pattuglia si sono radunati di fronte allo Stadio Olimpico di Berlino. Il senatore degli interni Andreas Geisel e il capo di polizia Barbara Slowik hanno parlato ai componenti del team e non sono certamente mancate le foto di rito. «Sono contenta che stiamo continuando e estendendo il nostro progetto con la pattuglia in bicicletta fuori dal centro della città. Inoltre la pattuglia rappresenta un vantaggio per la città e migliorerà l’immagine di Berlino» ha dichiarato la Slowik.

Una città più sicura

Introdurre poliziotti e poliziotte in bicicletta è stata la cosa giusta da fare, Berlino è una città altamente ciclabile. Ma non tutti i ciclisti sono disciplinati. Alcuni non mettono le frecce, altri parlano al telefono o inviano messaggi. Ed è in questi casi che la presenza dei ciclopoliziotti potrebbe fare la differenza. Agiscono immediatamente e intervengono nel caso in cui ciclisti o motociclisti possano mettere a repentaglio l’incolumità degli altri utenti della strada con manovre azzardate. A causa del mancato rispetto del codice stradale, lo scorso anno sono stati uccisi da 17 a 19 ciclisti. Purtroppo questo è accaduto anche nell’ultimo mese, due ciclisti sono stati investiti e uccisi da pirati della strada. Il capo della polizia è, però, molto fiducioso, con la presenza dei poliziotti in bicicletta si spera di diminuire il numero degli sinistri stradali.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di copertina: Polizei- Copyright Gerhardt / vip-pressefoto.de CC BY-SA 4.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *