Germania, brutto caso di razzismo su di un bus

Un giovane è rimasto ferito in un attacco razzista ad Aue-Bad Schlema nel Land della Sassonia in seguito ad un attacco razzista

Un ventenne somalo è rimasto ferito sabato scorso in un attacco razzista. Otto uomini avrebbero inizialmente insultato il ragazzo in un autobus, secondo quanto riferito domenica dal dipartimento di polizia di Chemnitz. Almeno due degli uomini lo avrebbero poi spinto a terra e preso a calci. L’autista dell’autobus ha chiamato la polizia, che ha trovato gli uomini ancora sull’autobus. Ora gli uomini sono indagati per danni fisici gravi.

Un agente di polizia sarebbe tra gli aggressori dell’attacco razzista

Dopo l’attacco razzista, si stanno valutando le accuse contro un agente di polizia. Alcune indagini e i primi interrogatori degli otto uomini sospetti, di età compresa tra 37 e 49 anni, avrebbero dimostrato che anche un agente di polizia apparteneva al gruppo, secondo il dipartimento di polizia di Chemnitz. Più precisamente, quel giorno l’ufficiale del dipartimento di polizia di Zwickau era fuori servizio. Nonostante non abbia partecipato attivamente all’attacco, non lo ha impedito o aiutato la vittima, diventando automaticamente complice.

I politici chiedono chiarimenti

Il leader del gruppo parlamentare di sinistra nel parlamento statale, Rico Gebhardt, ha reagito con indignazione. Ha detto la sua su twitter, sostenendo che un ufficiale di polizia che guarda quando una persona viene attaccata, specialmente in questo caso che in cui il movente è un attacco razzista, non ha “davvero posto” nella polizia sassone. La candidata al Bundestag di sinistra per la circoscrizione in cui l’uomo è stato aggredito, Clara Bünger, ha chiesto un completo chiarimento dei fatti.

 

Leggi anche: Berlino, ex dipendenti del nuovo Castello denunciano casi di razzismo

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Dimostrazione, Pixabay, CC 0.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *