Berlino, associazione offre assorbenti e tamponi per le donne bisognose

A Berlino i cittadini donano tamponi e assorbenti igienici in beneficenza: l’iniziativa è volta ad assistere le donne senzatetto durante il loro periodo mestruale

Nel quartiere di Prenzlauer Berg è attualmente in corso una campagna di beneficenza destinata alle donne che vivono in condizioni precarie. All’uscita della farmacia Budni a Schönhauser Allee si stanno infatti accumulando sempre più pacchi di tamponi e assorbenti igienici. Grazie alle donazioni dei cittadini berlinesi, il progetto che mira ad aiutare le donne senzatetto durante il periodo mestruale sta riscuotendo molto successo. Chiunque può contribuire semplicemente acquistando tamponi e/o assorbenti in farmacia e riponendoli nell’apposita scatola in vetro. Roksana Witusinski, dell’associazione berlinese Social Period, guarda con soddisfazione la cassetta delle donazioni. “Abbiamo già dovuto ingrandire le scatole. Sono lieta che così tanti berlinesi acquistino prodotti mestruali e li donino a persone che non possono permettersi tamponi e assorbenti “, ha detto la 29enne.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Social Period e.V. (@socialperiod)

Sempre più donne in Germania (e a Berlino) hanno difficoltà nel provvedere alla propria igiene intima, soprattutto durante il periodo mestruale

Al giorno d’oggi il fenomeno della “povertà mestruale” è purtroppo molto diffuso. La Federal Homeless Aid Association afferma che circa 100mila donne in Germania sono senzatetto. Secondo le stime della Caritas, invece, solo a Berlino sono circa 2.500 le donne che vivono attualmente per strada in condizioni precarie. Queste cifre sono in continuo aumento. Per queste donne prendersi cura dell’igiene intima durante il periodo mestruale non è certamente facile. Molte sono ancora in età fertile e nonostante la riduzione della tassa sugli assorbenti e i tamponi femminili in vigore dall’anno scorso, per loro l’accesso ai prodotti mestruali è ancora troppo limitato. Difatti i tamponi e gli assorbenti igienici hanno un costo abbastanza elevato, a tal punto che provvedere al loro acquisto per alcune donne è quasi impossibile.

L’associazione Social Period dà il via a una campagna di beneficenza mirata ad aiutare le donne senzatetto

Al fine di superare le difficoltà di accesso ai prodotti mestruali, Social Period si batte per trovare una soluzione semplice ma efficace per garantire la donazione di articoli per l’igiene intima alle persone bisognose. Vengono allestiti box dispenser in spazi pubblici molto frequentati, ad esempio nell’area di ingresso di farmacie, centri sportivi e istituti scolastici. In questo modo tutti hanno la possibilità di donare articoli per l’igiene. I prodotti vengono quindi inoltrati a centri diurni, rifugi di emergenza e altri punti di contatto, dove sono resi disponibili gratuitamente per le donne in difficoltà e senza dimora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Social Period e.V. (@socialperiod)

La Germania cerca di seguire le orme della Scozia chiedendo tamponi e assorbenti igienici gratuiti nei luoghi pubblici

La Scozia è stato il primo Paese al mondo a legiferare sul tema dei prodotti mestruali. Il 24 novembre 2020 si è deciso che tamponi e assorbenti igienici devono essere disponibili gratuitamente in tutti gli edifici pubblici. Così le scuole, le università e altre istituzioni in Scozia sono ora tenute a offrire prodotti mestruali gratuiti. Una volta appresa la notizia, l’associazione Social Period ha lanciato una petizione chiedendo prodotti per l’igiene intima gratuiti anche in Germania. La richiesta ha suscitato subito interesse, tanto da aver già raccolto quasi 3mila firme. “Pensiamo che i tamponi e gli assorbenti igienici dovrebbero essere disponibili nei bagni pubblici, proprio come la carta igienica, perché non tutte le donne hanno accesso ai prodotti mestruali”. Questo è quanto affermato da Constanza Vera-Fluixá, una delle promotrici della petizione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: © burin kulPixabay / CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *