A Berlino cominciano ad affittare parcheggi per biciclette a 9 € al mese

A Charlottenburg sono stati allestiti box di plastica trasparente dove poter parcheggiare le biciclette

Rampe di scale ripide e strette, cantine poco spaziose e garage disponibili in numero ridotto e prezzo elevato. Per tutti coloro che, in una grande città come Berlino, si muovono quasi ogni giorno con la bicicletta, trovare un posto in cui custodirla – al riparo da intemperie e furti – non è facile. Questo è il motivo per cui l’Amministrazione del traffico del Senato di Berlino e l’Ufficio distrettuale di Charlottenburg-Wilmersdorf stanno finanziano un progetto pilota per il quartiere. Intorno a Klausenerplatz sono stati installati piccoli box in policarbonato trasparente e acciaio inossidabile dove parcheggiare le biciclette. Rivolgendosi a Insel Projekt, la società incaricata del noleggio, i residenti possono affittare uno spazio nelle nuove casette di plastica per 9 Euro al mese. Nonostante il prezzo sia sembrato esagerato ad alcuni cittadini, dei 50 posti creati solo 2 sono ancora disponibili. Anche chi non vive tra Spandauer Damm e Charlottenplatz potrebbe presto avere la possibilità di usufruire di questo servizio. Il progetto, volto non solo all’utilizzo intelligente degli spazi cittadini, ma anche alla promozione di forme di mobilità sostenibile, dovrebbe infatti prossimamente estendersi anche ad altre zone di Charlottenburg e di Berlino

Insel-Projekt, “la patria dei pionieri della sostenibilità”

Per la gestione dei nove box per le biciclette, inaugurati il 3 Maggio scorso dalla Senatrice Regine Gunther e dal consigliere distrettuale Oliver Schruoffeneger, la scelta è ricaduta sulla società Insel-Projekt-Berlin. L’azienda – che a partire dalla sua fondazione nel 2014, ha già maturato esperienza nel distretto – è particolarmente attiva sull’isola di Mierendorff. La missione dell’Insel-Projekt è quella di supportare l’ideazione e la realizzazione di progetti sostenibili. L’obiettivo è quello di creare una comunità dove aziende e privati possano contribuire allo sviluppo urbano, economico e sociale del quartiere. Come nel caso dei box per bici di Klausenerplatz, Insel-Projekt lavora spesso in stretto contatto con l’Ufficio circondariale di Charlottenburg-Wilmersdorf, la Camera dell’industria e del commercio di Berlino (IHK) e molte altre istituzioni cittadine.

A produrre i box la tedesca Cervotec

La dedizione alla sostenibilità del progetto non si ferma alla promozione di servizi volti a facilitare l’utilizzo di mezzi di trasporto ad impatto zero. I box per le biciclette sono prodotti dall’azienda tedesca Cervotec, specializzata in soluzioni di stoccaggio e parcheggio orientate al progresso ecologico del mondo della mobilità. Fondata a Münster nel 2006, Cervotec combina funzionalità, estetica e integrazione al paesaggio urbano circostante con un forte senso di responsabilità ambientale e sociale. Ad esempio, per la produzione – alimentata da elettricità verde al 100% – sono utilizzate materie prime riciclabili consegnate da fornitori locali, mentre l’utilizzo di imballaggi viene ridotta al minimo. Oltre a limitare la propria impronta fossile nella fase di fabbricazione, l’azienda calcola accuratamente gli aspetti logistici. Ad esempio cerca di ottimizzare il più possibile i percorsi per trasportare i prodotti finiti al cliente compensando le emissioni di CO2.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: parcheggio per biciclette @Courtesy of Cervotec

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *