6 tradizionali canti di Natale tedeschi

I canti di Natale costituiscono una tradizione che conquista grandi e piccini sotto le feste e hanno una storia antica, addirittura millenaria

Cosa meglio delle canzoni di Natale riesce a rendere il clima delle feste? Le melodie delle canzoni di Natale che si propagano nell’aria già a partire dai primi di dicembre allietano da anni e anni le nostre feste. La tradizione dei canti natalizi è molto antica: secondo alcuni risalirebbe addirittura all’epoca romana, mentre altri attribuiscono a Sant’Amborgio l’invenzione del primo canto di Natale, Veni redemptor gentium. Nel XIII secolo, quando iniziarono a svilupparsi canti natalizi popolari nelle lingue regionali, che la tradizione delle musiche natalizie iniziò a diffondersi in tutta Europa. Tuttavia, è in particolare dopo la Riforma di Martin Lutero, che i canti di Natale aumentarono di popolarità. Infatti, i riformatori incoraggiarono l’uso della musica durante le celebrazioni religiose sicché anche i canti natalizi acquisirono maggiore importanza. Non si trattava più di una semplice tradizione popolare, ma un’usanza che coinvolgeva tutta la società. A partire dal XIX secolo, si iniziò addirittura a raccogliere i canti natalizi, a trascriverli e stamparli. La maggior parte dei canti natalizi più antichi dunque risalgono alla tradizione germanica e anglosassone. Ecco dunque una lista delle più amate canzone natalizie della Germania.

1) O Tannenbaum (Oh albero di Natale)

La popolarissima O Tannenbaum inizialmente non era stata pensata per il Natale. Infatti nel 1824 il compositore di Lipsia, Ernst Anschütz, aveva dedicato il brano a un normale abete. L’abete per l’autore rappresentava, con i suoi rami sempreverdi, un importante simbolo di costanza e fedeltà. Soltanto quando nel corso XIX si è sviluppata la tradizione dell’albero di Natale, la canzone è stata interpretata come un inno a uno dei simboli del Natale per eccellenza. Ad oggi  forse la canzone tedesca di Natale più conosciuta in tutto il mondo. Ecco qui la versione cantata da Andrea Bocelli.

2) Stille Nacht (Notte silenziosa)

Questa famosa canzone di Natale ci arriva da un piccolo villaggio austriaco chiamato Oberndorf. La leggenda narra che, nella fredda vigilia di Natale del 1818, il pastore Joseph Franz Mohr era alla disperata ricerca di un canto da cantare alla messa di quella sera. Non sapendo quale utilizzare la celebrazione, decise di prendere una vecchia poesia da lui scritta qualche anno prima e di farla musicare dall’amico Franz Gruber, un organista del villaggio vicino. Così sarebbe nata una delle più famose canzoni di Natale tedesche. La melodia, riproposta poi da diversi cantanti e in molte versioni, è stata dichiarata patrimonio culturale dell’UNESCO.

3) Alle Jahre wieder (Ogni nuovo anno)

Il testo di questo famoso canto natalizio fu scritti nel 1837 da Johann Wilhelm Hey, originario della Turingia. La melodia è solitamente attribuita a Friedrich Schiller. La canzone descrive come ciclicamente si rinnovi la nascita del Signore. Con la nascita di Gesù, si rinnoverebbe anche la benedizione di Dio sull’umanità.

4) Am Weihnachtsbaum, die Lichter brennen (Sull’albero di Natale si accendono le luci)

La melodia di questa canzone deriva da una lunga tradizione popolare. Infatti, la musica veniva usata in Turingia e in Sassonia ed è stata adattata al testo scritto da Hermann Kletke nel 1841. Questo canto rappresenta un pezzo particolare del repertorio tradizionale. Infatti, nonostante il testo abbia molti anni alle spalle, non è impostato secondo i dettami della tradizione cristiana. Gesù non viene nemmeno nominato. L’autore invece si concentra sull’atmosfera che si percepisce durante i giorni di festa. Ecco allora che il canto si delinea come un’importante testimonianza della secolarizzazione della festa di Natale.

5) Es ist ein Ros’ entsprungen (Una rosa è spuntata)

Non si conoscono le origini di questo canto natalizio: non sappiamo chi ha scritto i testi, né chi ha composto la melodia. La prima apparizione risale a un’antica stampa del 1599. Da allora il canto è apparso in diverse lingue e versioni. Si tratta di uno dei canti natalizi tedeschi più antichi. La popolarità della canzone ha conquistato però anche gli artisti dei nostri tempi. Per esempio Mannheim Steamroller e Sting hanno registrato la loro versione del famoso inno.

6) Kling, Glöckchen (Suona, campanellino)

Jingle Bells? No grazie, noi preferiamo Kling, Glöckchen! Come da tradizione, le campanelle figurano tra i simboli protagonisti di questa festività. Questa famosa canzone appartiene alla tradizione musicale del XIX secolo. Venne scritta da Carl Enslin, mentre la melodia si rifà al ritmo di alcune canzoni popolari. Secondo un’altra versione, invece, l’autore delle musiche sarebbe Benedikt Widmann. Quello che possiamo dirvi noi, è che la star Helene Fischer ha registrato la sua versione!

Leggi anche: Italian Christmas Market: a Berlino un grande festival per celebrare il Natale italiano con cibo e artigiani 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Canti di Natale, foto di Mario MendezUnsplash, CC0.