1988: il video della fuga a nuoto da Berlino Est di 3 uomini e una donna incinta

Fuga a nuoto da Berlino Est verso Berlino Ovest di 3 uomini e una donna incinta.

Era il 1988 quando tre uomini e una donna incinta tentarono la fuga da Berlino Est. Per raggiungere Berlino Ovest rischiarono la vita, tentando la traversata a nuoto del fiume Sprea. Un turista registrò la scena in un video che è pervenuto ai giorni nostri e testimonia la realtà dell’epoca delle due Germanie. Negli ultimi minuti del filmato si può ascoltare la testimonianza diretta della donna incinta che commenta l’evento di cui è stata protagonista. È sconvolgente pensare che scene come questa siano ripetutamente capitate in quel periodo storico, spesso concludendosi con esiti ben più tragici. Eppure, purtroppo, attraversare un ponte o un fiume e rischiare la vita poteva essere l’unica via per potersi ricongiungere ai propri cari.

Swim for your life out of the GDR

Il video si intitola Swim for your life out of the GDR e mostra la fuga di 4 coraggiosi cittadini di Berlino Est che raggiungono Berlino Ovest a nuoto, rischiando la loro vita. Questo video rappresenta la triste realtà di Berlino nella seconda metà del ‘900. Dopo l’inizio della Guerra Fredda, la Germania fu divisa in due stati e Berlino in due città. Il muro è sicuramente il simbolo più rappresentativo di questa divisione, poichè per anni segnò i confini tra Berlino Est (appartenente alla Repubblica Federale Tedesca) e Berlino Ovest (appartenente alla Repubblica Democratica Tedesca). È importante precisare che il muro non fu costruito subito, ma dopo circa 12 anni di esistenza delle due Germanie. Inoltre, il muro non tagliava la città in due zone speculari, ma circondava la zona ovest, rendendola così una specie di “isola”. Il muro rimase integro per 28 anni, con precisione dal 13 agosto 1961 fino al 9 novembre 1989.

Il filmato Swim for your life out of the GDR è stato registrato da un turista. La scena iniziale del video inquadra il fiume Sprea, mentre sullo sfondo si intravede la torre della televisione. Il narratore inizia poi a spiegare che in quel periodo i confini erano continuamente sotto osservazione per evitare che i cittadini oltrepassassero il ponte. Descrive poi la fuga dei 4 fuggitivi. Appena raggiunta la sponda opposta, i giovani vengono subito soccorsi dai cittadini di Berlino Ovest che si trovano in quel momento in riva al fiume ed osservano la scena. In seguito, si avvicina un motoscafo con a bordo delle guardie di confine che, tuttavia, non sparano perché rischierebbero di colpire i cittadini di Berlino Ovest. Le guardie gridano ai fuggitivi di uscire dall’acqua. Alla fine, si vedono i tre uomini e la donna che risalgono sfiniti la riva del fiume, increduli di essere salvi.

Maiga Adryan, la coraggiosa donna incinta che tentò la fuga

Uno dei quattro coraggiosi fuggitivi che rischiò la vita attraversando il fiume Sprea a nuoto è Maiga Adryan. In seguito all’evento, Maiga ha rivelato che ai tempi era incinta di tre mesi. Inoltre, ha raccontato di essersi rotta il piede durante la traversata a nuoto del confine.

Alla fine del video si sente la testimonianza originale della donna. Afferma che le guardie non potevano sparare perché avrebbero rischiato di uccidere i cittadini di Berlino Ovest, che stavano aiutando i cittadini dell’Est a risalire l’argine del fiume. Inoltre, nonostante le guardie la minaccino e le intimino di uscire dall’acqua, nel video lei dichiara di sapere che se fosse salita sul motoscafo sarebbe morta. Per questo motivo decise di rimanere nel fiume fino a quando qualcuno le prese la mano e la aiutò ad uscire. Qualcuno a quel punto la rassicurò dicendo che andava tutto bene e gridò: “Non possono spararti, sei nell’Ovest!”. Gli ultimi secondi del video riprendono la donna, che urla vittoriosa “Ce l’abbiamo fatta!” e scoppia in un pianto di gioia.
Questa è una delle numerose storie di chi ha cercato di oltrepassare il confine. C’è chi tentava la fuga per rivedere i famigliari o il proprio partner. C’è chi, invece, scappava in cerca di un futuro migliore. Purtroppo però, non tutti ci riuscirono e tanti ci rimisero la vita.

Leggi anche: 16 cose da sapere assolutamente sul Muro di Berlino

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *