Riapre la Germania: negozi dal 20 aprile, alcune scuole dal 4 maggio. No a grandi eventi fino al 31 agosto

Ecco il risultato dell’incontro tra il governo federale e i governatori delle varie regioni

Arrivano le prime indiscrezioni sull’esito dell’incontro (virtuale) tra Angela Merkel e 16 governatori dei Länder.

La Cancelliera e i vari governatori stanno tenendo una conferenza stampa.  “Dobbiamo permettere più vita pubblica, a piccoli passi e non sprecare i risultati che abbiamo ottenuto finora” ha dichiarato la Cancelliera. 

Ecco i punti sostanziali della cosiddetta fase 2:

  • Le norme sul distanziamento sociale tra le persone è prolungato fino al 3 maggio.
  • Dal 4 maggio riaprono le scuole primarie e superiori per le classi che hanno esami quest’anno. È possibile poco dopo l’apertura anche di altri classi. Si raccomanda ogni istituto di cercare di creare gruppi ridotti di studio.
  • Non ci sarà un obbligo di mascherine, ma lo stato consiglierà fortemente a tutti i cittadini il loro utilizzi sui mezzi pubblici e nei negozi
  • Commercio al dettaglio e negozi con una superficie di vendita fino a 800 metri quadrati possono riaprire da lunedì 20 aprile. Indipendentemente dalla loro grandezza possono riaprire i rivenditori di auto, i rivenditori di biciclette e le librerie. Tutti possono ospitare un numero limitato di clienti all’interno. 
  • I grandi eventi sono annullati fino al 31 agosto. Ogni regione deciderà però precisamente cosa si intende per grande eventi
  • Parrucchieri possono riaprire dal 4 maggio a patto che siano rispettate tutte le norme igieniche.
  • Ristoranti, bar e pub rimangono chiusi fino a nuovo ordine.
  • Messe e riti religiosi in generale sono vietati fino a nuovi ordini.
  • Hotel aperti e disponibili solo se non per fini turistici

Ogni punto potrà essere poi valutato indipendentemente dai governatori dei 16 Länder.

Non ci sarà nessuna limitazione legata all’età dei cittadini.

Una nuova riunione della Merkel con i governatori è prevista per il 30 aprile.

La situazione in Germania alle 9:00 del mattino di mercoledì 15 aprile

Continuano a calare i numeri ufficiali dei contagi in Germania: ieri – martedì 15 aprile – “solo” 2138, non erano stati così pochi dal 17 marzo (2095). Il calo è costante dall’8 aprile, ovvero da una settimana. Per quanto è innegabile che i giorni di feste pasquali possano aver condizionato la raccolta dei dati, un trend simile può portare un pizzico di ottimismo. Le guarigioni ieri sono state ben 3900. L’8% dei casi attivi al momento versa in condizioni critiche. In totale in Germania ci sono 132210 casi confermati, pochi più di quanti ce ne sono in Francia (131362), ma meno degli Stati Uniti (609422), Spagna (174060) e Italia (162488). Se si parla di decessi (3495) è il settimo paese dopo Stati Uniti, Italia, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Iran e Belgio. Nella giornata di ieri la Germania ha vissuto la seconda giornata più tragica dall’inizio della pandemia, 301 in sole 24 ore. Era stata peggiore solo l’8 aprile (333).

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *