Merkel: “La Germania finora ha passato la prova”

Angela Merkel si è detta contenta di aver superato alcune restrizioni. Allo stesso tempo ha ricordato alla nazione tedesca di essere attenta e premurosa.

Quattro mesi dopo la conferma del primo caso di Coronavirus in Germania, la Cancelliera Angela Merkel ha dichiarato che: «La crisi ha messo a dura prova il nostro Paese, la nostra economia e i nostri cittadini. Sarebbe bello potervi dire: Basta così, abbiamo chiuso. Ma senza farmaci, senza vaccino, nessuno può dirlo» ha detto Merkel nel suo regolare discorso alla nazione. La Cancelliera ha aggiunto: «Finora abbiamo superato questo test abbastanza bene. La stragrande maggioranza delle persone nel nostro Paese sono state prudenti. Siamo stati guidati dalla ragione e dalla responsabilità verso gli altri». Secondo la Merkel sono stati fatti molti sforzi soprattutto per non sovraccaricare il sistema sanitario tedesco: questo è stato il principale successo del paese. In questo modo, chiunque si sia ammalato ha ricevuto cure adeguate.

Un pericolo da non sottovalutare

Angela Merkel si è anche rivolta al crescente numero di teorici della cospirazione. Alcuni credevano che, poiché le masse non hanno sofferto, il pericolo non fosse poi troppo grave. «Che errore!», ha ribadito la signora Merkel. «Uno sguardo ai Paesi partner che sono stati colpiti duramente mostra cosa sarebbe potuto accadere facilmente anche nella Repubblica Federale». Secondo la signora Merkel, i numeri giornalieri forniti dall’Istituto Robert Koch danno speranza. «Ma penso spesso al fatto che, dietro quei numeri, ci sono dei destini». La gente è stata costretta a lottare duramente contro il COVID-19 e i lutti sono stati tanti: più di 8.500 persone in Germania sono morte per questo. In questo momento in molti ospedali ci sono ancora famiglie che temono per la vita dei propri cari e non bisogna dimenticarsi di loro ricorda la Cancelliera.

Serve un’Europa forte

Anche in questo caso, Angela Merkel ha chiesto un’Europa forte. La Germania si adopererà per rafforzarla durante la sua Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea che inizierà il 1° luglio 2020. La Cancelliera ha detto che è stato necessario riprendere temporaneamente i controlli alle frontiere all’interno dell’Unione Europea ma questo aspetto è stato doloroso e va superato.

Leggi anche: Come Berlino rinasce dopo il lockdown

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *