La domotica: dalle tapparelle ai comunicatori di lusso!

Perché la domotica sta entrando sempre più nelle nostre vite.

Abbiamo magari appena terminato i lavori di restauro della nostra casa, oppure vogliamo essere al passo coi tempi, così stiamo pensando di adattare la nostra casa ai dettami della domotica. Ma di cosa si tratta? Nelle prossime righe vedremo di cosa parliamo quando parliamo di domotica e quali sono gli elementi che possiamo inserire nel ménage di casa nostra, dalle tapparelle e dalle tende che quando pronunciate la frase “modalità partita” si chiudono da sole, ai comunicatori di lusso 2N indoor talk.

Cos’è la domotica

Probabilmente questa è una delle parole che più spesso abbiamo sentito nominare quando, partecipando a un salone del design o anche semplicemente sfogliando una rivista, abbiamo avuto a che fare con le soluzioni per la casa. Ma di cosa si tratta? La domotica è, letteralmente, la scienza che studia le innovazioni tecnologiche che possono migliorare il nostro vivere in casa, nella “domus”, appunto. Attraverso la conversione dei vecchi impianti, la riduzione dei costi che riguardano la gestione della casa, l’incremento della sicurezza, la semplificazione della progettazione e dell’utilizzo del nostro ambiente quotidiano e il miglioramento della qualità della vita, la domotica trova il suo senso. Tutto questo può essere riassunto in due parole, “casa intelligente”: come se ogni aspetto della nostra abitazione potesse (come può) diventare smart e di comodo accesso, anche da remoto. Parliamo di luci con comando vocale, che si alzano e si abbassano o si configurano in diverse tonalità a seconda del comando vocale che diamo loro; parliamo di televisori in grado di inserirsi all’interno dei mobili e di emergere piano piano quando si pronunciano le parole “modalità telegiornale”, con luci led che si accendono automaticamente per garantire la migliore visione possibile del nostro canale preferito; parliamo di un telecomando che permetta il controllo di tutte le funzioni, dallo spegnimento delle luci, all’inserimento dell’allarme, così che quando ci si trovi ad uscire di casa, con un unico semplice gesto, potremo: spegnere tutte le luci, chiudere tutte le imposte, inserire l’antifurto, inserire i sensori anti-allagamento e anti-incendio, abbassare di qualche grado il riscaldamento e molto altro.

I migliori complementi per una casa a prova di domotica

Alle luci abbiamo già accennato, ma ogni aspetto della casa può essere reso intelligente: il riscaldamento, la diffusione della musica, la programmazione di diversi televisori contemporaneamento, l’aria condizionata, il movimento di tende e tapparelle, fino al rispondere al citofono: quest’ultima operazione, ad esempio, potrebbe diventare davvero appassionante. Pensate di essere in vasca da bagno e, all’improvviso, vostro marito (o vostra moglie) tornino a casa senza chiavi: in una casa normale dovreste interrompere il vostro momento di relax, uscire dalla vasca da bagno, grondare acqua per tutta la casa rischiando di scivolare, arrancare fino al citofono e, contenendo qualche imprecazione, aprire. Se invece avete a disposizione un comunicatore di lusso, vi basterà ricordare di portare il telecomando di casa accanto alla vasca da bagno: un vero e proprio “scettro del potere” che vi permetterà anche di vedere su un piccolo display in esso installato, chi ha suonato, comunicare con lui e decidere se aprire o meno, tutto questo rimanendo comodamente a mollo nell’acqua. Non solo: questi comunicatori dal design di lusso permettono un’audio implementato e un suono di qualità. Dite addio a voci gracchianti al citofono, dove non si capisce se è arrivato il fattorino che porta una margherita doppia mozzarella, il corriere pronto a consegnarvi un nuovo pacco, oppure qualche scocciatore che non deve in alcun modo sapere che siete a casa. Oppure, parlando di televisori: sapevate che esistono schermi ad altissima risoluzione che, a prima vista, nessuno direbbe che sono teleschermi? Infatti, a parte quelli che scompaiono letteralmente all’interno dei mobili per riapparire poi al momento giusto, esistono televisioni in grado di sembrare quadri, con tanto di cornice, oppure specchi, così da non avere un antiestetico rettangolone nero che campeggia in salotto o in cucina.

La domotica a portata di tutti

Se pensiamo che tutti questi oggetti e sistemi siano sempre davvero troppo costosi e, in buona sostanza, completamente inadatti al nostro budget, sbagliamo, perché sono molte, al giorno d’oggi, le possibilità a prezzi moderati per ottenere una casa che sempre più sia intelligente: pensiamo ad Alexa di Amazon o a Google Home: due strumenti che, grazie a degli speaker, catturano la vostra voce e recepiscono dei comandi, per poi riversarli su diversi dispositivi ad essi collegati, come le luci di casa, gli altoparlanti e molto altro. La domotica a portata di tutti, o quasi, insomma. Alcune di queste soluzioni, abbiamo visto, sarebbero pronte già da domani a diventare parte integrante della nostra routine quotidiana casalinga, per sentirci un po’ catapultati in un futuro che, fino a ieri, poteva sembrarci davvero troppo lontano. Ma la fantascienza non è mai stata così possibile e così utile alla nostra vita. Non resta che aprire la porta alla modernità e alle tante possibilità che ci consentiranno di vivere un’esistenza più piena, leggera e scevra dai tanti piccoli grattacapi che ogni giorno possiamo incontrare.

Photo Cover: © Leolytics  – Courtesy

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *