no vax

Vaccino Biontech, il prestigioso Paul Ehrlich Institut tedesco: “Nessuna controindicazione per chi soffre di allergie”

Le dichiarazioni del Paul-Ehrlich-Institut in Germania sulla vaccinazione ad individui allergici adulti. Questo chiarisce che non ci sono controindicazioni a vaccinarsi anche per questi soggetti.

Durante i primi giorni della campagna nazionale di vaccinazione con l’utilizzo del vaccino di Pfizer/BioNTech erano stati registrati dei casi anomali in Inghilterra. Due persone che soffrivano di allergie avevano mostrato degli effetti collaterali dopo la somministrazione del vaccino. Dato ciò era stato consigliato alle persone che avevano subito in passato di shock anafilattico o altre reazioni allergiche serie di aspettare a ricevere il vaccino.                                                                                 Esperti del Paul-Einrich-Institut, dell’Istituto Federale dei Vaccini e della Biomedicina e dell’Agenzia Europea del Farmaco hanno analizzato con attenzione i dati emersi dalla sperimentazione del vaccino e e sono giunti alle seguenti conclusioni: con i dati presenti finora non si può essere certi di un rischio maggiore di avere effetti c0llaterali in seguito alla somministrazione di Cominarty (questo è il nome dato al vaccino a base mRNA) per le persone con allergie. Perciò, l’autorizzazione alla distribuzione del farmaco della Commissione Europea non esclude le persone che presentano allergie al cibo o ai medicinali. Si consiglia di evitare il vaccino alle persone allergiche ad uno dei principi attivi del Cominarty e di evitare la somministrazione di una seconda dose in caso di reazione alla prima. Inoltre si raccomanda di osservare per almeno 15 minuti il paziente con allergie dopo la somministrazione del vaccino, inoltre è richiesta la presenza di tutti gli elementi necessari per il trattamento medico in caso di shock anafilattico. 

Ulteriori chiarimenti

L’organo centrale dei farmacisti tedeschi, il Pharmazeutisce Zeitung, ha a sua volta dato la sua opinione sulla faccenda. Citando innanzitutto i principi attivi contenuti nel vaccino (per citarne alcuni:  Cloruro di potassio, Potassio diidrogeno fosfato, Cloruro di sodio).  Nel gruppo di persone incluse nelle fasi di sperimentazione II / III, lo 0,63% dei soggetti nel gruppo vaccinato con il farmaco effettivo ha manifestato effetti collaterali correlati all’ipersensibilità e che potrebbero essere reazioni allergiche (rispetto allo 0,51% nel gruppo che ha ricevuto solamente il placebo). L’anafilassi non è stata osservata nel contesto dello studio. Tuttavia, sono state segnalate reazioni anafilattiche in persone al di fuori degli studi clinici. Mentre queste segnalazioni vengono ulteriormente studiate, il CDC considera una storia con una grave reazione allergica come anafilassi a un altro vaccino o terapia iniettabile (ad esempio, intramuscolare, endovenosa o sottocutanea) come una precauzione da prendere in considerazione, ma non come controindicazione alla vaccinazione. E’ stato inoltre aggiunto che le persone con allergie lievi non hanno alcuna controindicazione alla vaccinazione.

L’approvazione del vaccino AstraZeneca

La Germania ha richiesto anche l’approvazione della Commissione Europea per il vaccino di AstraZeneca, sviluppato dall’Università di Oxford, che ha già ricevuto l’approvazione dal Governo britannico questo mercoledì. La richiesta di approvazione deriva dalla necessità di avere un numero maggiore di dosi disponibili dopo l’avvio delle campagne di vaccinazioni nazionali in tutta Europea. Il Ministro della Salute tedesco, Jans Spahn, ha richiesto “un’analisi efficace e rapida” del vaccino da parte dell’Agenzia del Farmaco Europea e programma inoltre l’approvazione del vaccino di Moderna entro Gennaio.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 Foto:  © whitesession , vaccino, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *