Germania, bar usa i tubolari galleggianti per la distanza di sicurezza

Un bar in Germania ha chiesto ai clienti di indossare i galleggianti da piscina per far rispettare il distanziamento sociale

Il bar in questione ha festeggiato la sua grande riapertura dopo la chiusura conseguente al lockdown, distribuendo i tubolari galleggianti che si usano solitamente in piscina, per garantire il mantenimento della distanza di sicurezza. L’idea è stata dei proprietari del Cafè Rothe di Schwerin, una città del Meclemburgo-Pomerania Occidentale, nonché il Land natale della cancelliera tedesca Angela Merkel.

L’idea della proprietaria del Café Rothe

I proprietari del bar, come molti altri, hanno potuto riaprire le porte ai clienti dopo l’allentamento delle restrizioni del Coronavirus. Mentre la gente si godeva un po’ di tempo in compagnia, il motto del caffè era: “Mantenere le distanze sociali”. Invece di utilizzare i segni sul pavimento o il plexiglas per tenere le persone lontane, i dipendenti del bar distribuivano cappelli di paglia con due galleggianti colorati attaccati alla parte superiore. Per l’occasione, la proprietaria Jaqueline Rothe ha postato una foto sia sulla pagina Facebook del Cafè sia su Twitter che mostra i clienti seduti ai tavoli con il loro nuovo copricapo.

 

Cos’è cambiato al Rothe

Jaqueline Rothe, 52 anni, ha raccontato alla CNN che numerosi clienti felici si sono accalcati al bar per gustare un caffè, una torta o una birra al sole. “Questo era il metodo perfetto per tenere lontani i clienti – e  anche divertente”, ha detto. Ha poi spiegato che l’idea è venuta all’azienda televisiva locale RTL, che stava filmando la riapertura dei bar e dei ristoranti. Jaqueline ha inoltre raccontato di quanto sia difficile mantenere una distanza di 1,5 metri e mezzo, mostrando la sua sorpresa per l’attenzione che la sua foto ha suscitato nei media di tutto il mondo. Il locale di solito utilizza 36 tavoli all’interno e 20 all’esterno, quando il tempo lo permette. “Ma con le nuove misure igieniche e di distanziamento sociale abbiamo solo 12 tavoli all’interno e solo otto all’esterno”, ha detto. Inoltre ha aggiunto che i loro tavoli, prima del coronavirus, erano distanti tra loro circa 80 cm (31,5 pollici). Durante la chiusura il caffè è rimasto aperto ma non è stato in grado di servire i clienti all’interno. Adesso utilizza meno della metà dei posti a sedere, come la maggior parte dei bar che hanno riaperto.

 

Leggi anche: I club di Berlino vogliono riaprire per open air party regolamentati

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Twitter Cafe Rothe

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *