Giornalismo e imprenditoria, la Società Dante Alighieri Berlino ospita Andrea D’Addio

Società Dante Alighieri: al via la stagione autunnale con Andrea D’Addio. Il fondatore di Berlino Magazine ospite presso la SDA Berlin

articolo della Società Dante Alighieri Berlino 

La nuova stagione di eventi della Società Dante Alighieri si apre il venerdì 25 settembre con Andrea D’Addio, presidente di Berlin Italian Communication nonché direttore di questo giornale. Al centro dell’incontro ci sarà il fare  giornalismo e imprenditoria da italiani all’estero, dell’attesa quinta edizione del 72 hrs True Italian Food Festival (23-26 settembre) e delle relazioni tra il Bel Paese e Berlino attraverso la fulminante esperienza professionale di un italiano DOC. L’evento avrà luogo presso il locale Zunftwirtschaft a Moabit, dove potrete assaporare un boccale di birra o un buon calice di vino mentre vi godete l’incontro.

Andrea D’Addio, uno dei punti di riferimento degli italiani a Berlino da più di 10 anni

Nato nel 1982, laureato in Scienze Politiche, Andrea D’Addio inizia a lavorare come giornalista nel 2002. Nel 2009 si trasferisce da Roma a Berlino dove scrive di cultura, società, economia e politica per numerose testate giornalistiche italiane e tedesche (tra le quali Huffington Post, Panorama, Io Donna, Wired, Repubblica, die Welt, GQ) e segue come corrispondente diversi festival del cinema. Nel 2010 crea un blog che riscuote subito un enorme successo, “Berlino Cacio e Pepe”, ribattezzato “Berlino Magazine” nel 2014. Nel 2015 fonda l’agenzia di comunicazione Berlin Italian Communication, la scuola di lingue Berlino Schule (che offre corsi di tedesco, italiano e inglese) e il network True Italian, marchio che a Berlino certifica i veri locali italiani. Nel 2018, per il suo importante contributo di imprenditore italiano all’estero, viene insignito del premio “Italiano dell’anno 2018” dall’Ambasciatore Pietro Benassi presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino. Nel 2019 è invitato ad unirsi al Presidente della Repubblica Tedesca Frank-Walter Steinmeier e alla sua consorte, l’ex-giudice Elke Büdenbender, in qualità di mediatore culturali dei due Paesi, per accompagnarli durante il loro incontro con il Presidente Mattarella (oltre che per dar loro l’occasione di assaggiare, finalmente, una vera sfogliatella napoletana).

La Società Dante Alighieri di Berlino

Fondata nel 1889 da un gruppo di intellettuali guidati da Giosuè Carducci con lo scopo di «tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo, ravvivando i legami spirituali dei connazionali all’estero con la madre patria e alimentando tra gli stranieri l’amore e il culto per la civiltà italiana», la Società Dante Alighieri è da allora divenuta un’importante realtà con sedi in tutto il mondo. La sede di Berlino fu fondata nel 1956, in pieno periodo post-bellico, e ha contribuito in maniera assai positiva a superare quel buio momento di divisione e disperazione attraverso i valori della conoscenza e dello scambio culturale come elementi unificatori. Oggi promuove eventi che abbracciano l’immenso patrimonio della ricca cultura italiana, ne garantisce la fruizione di pubblicazioni attraverso una nutrita biblioteca pubblica e organizza corsi di lingua sia in presenza che online.

La Società Dante Alighieri Berlino incontra Andrea D’Addio

Venerdì 25 settembre 2020 dalle ore 18:45 alle 21:00

presso il locale Zunftwirtschaft, Arminiusstraße 2, 10551 Berlin-Moabit.

Posti disponibili: 28. Ingresso libero.

L’evento si terrà in italiano.

È consigliata la prenotazione via email all’indirizzo info@danteberlin.com.

Link dell’evento Facebook

Maggiori informazioni sulle attività della Società Dante Aligheri Berlino si possono trovare sul sito 

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *