Germania, suicida il Ministro delle Finanze dell’Assia. “Era preoccupato dalle conseguenze economiche del Coronavirus”

Shock in Germania: il popolare politico Thomas Schäfer si è tolto la vita, sembra, per le preoccupazioni dalla situazione economica della sua regione

Il corpo di Thomas Schäfer, attuale Ministro delle finanze dello stato tedesco dell’Assia, è stato trovato ieri, sabato 28 marzo, su una linea ferroviaria ad alta velocità ad Hochheim, cittadina tra Francoforte e Magonza.  A confermarlo, parlando anche che si tratta molto probabilmente di suicidio, è la Polizia locale. Schäfer, 54 anni, era considerato una delle personalità locali più importanti della CDU, il partito della Merkel, tanto che si parlava di lui come prossimo candidato alla presidenza della regione, attualmente guidata dal suo collega di partito Volker Bouffier. Proprio lui ha dichiarato alla stampa: “La principale preoccupazione di Schäfer negli ultimi era se sarebbe riuscito a soddisfare le enormi aspettative della popolazione, soprattutto in termini di aiuti finanziari durante questa crisi. Secondo lui non c’era possibilità di farcela e così ha deciso di lasciarci”. 

Il bigliettino prima del gesto

A confermare l’ipotesi di un suicidio ci sarebbe anche un bigliettino scritto poco prima del tragico atto in cui spiega le ragioni del gesto. Lo riferisce laFrankfurter Allgemeine Zeitung, citando fonti vicine allea polizia. Secondo i media giornali locali, Schäfer nei giorni scorsi aveva mostrato “notevoli preoccupazioni” ogni volta che aveva dovuto  informare l’opinione pubblica sull’assistenza finanziaria durante la crisi del coronavirus. Schäfer era membro attivo della CDU da più di 20 anni, di cui gli ultimi 10 da Ministro delle finanze dell’Assia.

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter
Photo Cover: © Martin Kraft – Thomas Schäfer – CC 3.0 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *