Germania, politico Afd: “Migranti possono essere uccisi con il gas”. Licenziato

Contro i migranti si può sparare o possono essere soffocati con il gas. Tolleranza zero per le dichiarazioni xenofobe dell’ex portavoce AfD Christian Lüth

Tolleranza zero anche da parte di Alternative für Deutschland per le dichiarazioni apertamente xenofobe di Christian Lüth. Ad incastrare l’ormai ex-portavoce del partito, scrive la CNN, un video diffuso dalla rete televisiva Pro7, lunedì scorso e che, secondo il partito, sarebbe stato realizzato nel febbraio 2020. Indubbie le parole di Lüth sui migranti, contro i quali si potrebbe tranquillamente sparare o uccidere soffocandoli con il gas. «Si faccia quello che si vuole, a me non interessa» ha dichiarato Lüth. Immediato il licenziamento dal partito. Come twittato da AfD, questi commenti xenofobi sono in pieno contrasto con l’orientamento liberal-democratico del partito, impossibile, dunque, associarli ad esso. Lüth, precisa sempre il partito attraverso twitter, non ha più parlato in pubblico a nome di AfD dal 2018.

Quando il troppo stroppia anche per AfD: Lüth perde il pelo ma non il vizio

Come afferma il nuovo portavoce del partito, Bastian Behrens, Lüth era già stato sospeso nell’aprile 2020. Ancora una volta le motivazioni sono stati alcuni commenti xenofobi diffusi tramite chat. Dopo la pausa estiva, il partito ha nuovamente considerato di ripristinare Lüth nella posizione di portavoce. Fatali le rivelazioni shock espresse nel video diffuso lunedì che hanno portato al definitivo licenziamento di Lüth. Ma i guai per Lüth sono cominciati ben indietro nel tempo. Già nel 2016, testimonia la precedente dirigente dell’AfD, Frauke Petry, nella Deutsche Welle, più volte Lüth ha eseguito il saluto nazista. Risalgono, inoltre, all’aprile del 2020 dichiarazioni naziste in una chat di gruppo. Questo il movente della prima sospensione dalla sua posizione di portavoce ufficiale del partito. A sole due settimane dall’increscioso evento, Marcus Schmidt era stato chiamato a sostituirlo. Non è tuttora chiaro, però, il ruolo di Lüth nel partito sino a questo momento. Finora nessuna dichiarazione a riguardo nemmeno da parte di Lüth.

Christian Lüth ricopriva un ruolo molto importante all’interno di AfD

Un tempo Lüth era molto amato e rispettato da colleghi e colleghe. Sin dalla fondazione del partito, scrive la Deutsche Welle, ha da sempre giocato un ruolo molto importante. Sin dall’insediamento nel Bundestag nel 2017, Lüth è diventato il brillante portavoce del partito. Sebbene le figure dirigenziali del partito siano cambiate, Lüth ha sempre guadagnato la stima di tutti continuando. Increduli, a proposito delle recenti dichiarazioni di Lüth, anche i suoi compagni di partito più stretti. Per Alexander Gauland, vicepresidente di AfD, queste dichiarazioni sono «inaccettabili, avrebbe potuto risparmiarsele». Assurdo e inconcepibile, dunque, quanto dichiarato nel filmato.

Leggi anche: Lo Städel Museum di Francoforte dà a tutti la possibilità di fare i download e modificare le proprie opere

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay -© Thorsten F/ 390 CCO

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *