Germania, alcuni milionari tedeschi chiedono più tasse. “Vogliamo aiutare il Paese”

“Tassaci di più”: i milionari esortano i governi ad aumentare le tasse sui ricchi per finanziare gli aiuti per il coronavirus

Un gruppo di 83 milionari provenienti da 7 diversi paesi hanno richiesto una tassazione più alta sui ricchi per contribuire a finanziare la ripresa del mondo dalla pandemia da coronavirus. In una lettera condivisa apertamente lunedì, i membri del gruppo Millionaires for Humanity hanno scritto che i problemi causati dal COVID-19 “non si possono risolvere con la carità, indipendentemente da quanto essa sia generosa”. “No, non siamo noi a prenderci cura dei malati nei reparti di terapia intensiva. Non riforniamo gli scaffali dei negozi di alimentari né consegniamo cibo porta a porta. Ma abbiamo soldi, molti soldi. Denaro che è disperatamente necessario ora e continuerà ad esserlo negli anni a venire, man mano che il nostro mondo si riprenderà da questa crisi.”, hanno detto i firmatari, definendosi “milionari per l’umanità”.

Il contenuto della lettera

La lettera è stata rilasciata prima di una riunione dei ministri delle Finanze del G20. Il contenuto mette in evidenza il contributo dei dipendenti in professioni di importanza sistemica che fanno andare avanti la società e mette in guardia sulle conseguenze della pandemia di Covid 19. Infine, chiede soluzioni efficaci a lungo termine contro le disuguaglianze sociali. I mezzi per ricostruire i sistemi sanitari, le scuole e la sicurezza del mondo si possono ottenere solo attraverso “un aumento permanente delle tasse sulle persone più ricche del mondo, persone come noi”, si legge nella comunicazione. “Milioni di persone perderanno il loro posto di lavoro con la chiusura delle imprese, alcune in modo permanente”, hanno avvertito i milionari. “I leader di governo devono assumersi la responsabilità di raccogliere i fondi di cui abbiamo bisogno e di spenderli equamente”  La lettera conclude con “Per favore. Tasse su di noi. Tassaci. Tassaci. È la scelta giusta. È l’unica scelta. L’umanità è più importante del nostro denaro”.

Alcuni nomi dei firmatari

Alcuni dei principali firmatari della lettera sono l’investitrice e filantropa tedesca, la dott.ssa Mariana Bozesan, ma anche lo sceneggiatore e regista britannico Richard Curtis. Ci sono anche l’ex amministratore delegato di BlackRock Inc. Morris Pearl e l’imprenditore danese-iraniano Djaffar Shalchi. Non mancano inoltre l’ereditiera Walt Disney Abigail Disney e il co-fondatore del marchio di gelati Ben & Jerry’s, Jerry Greenfield. Diverse associazioni sostengono la richiesta del gruppo Millionaries for Humanity, come Tax Justice UK ma anche Patriotic Millionaires, un’organizzazione di individui americani di alto valore. Rientra anche la confederazione internazionale Oxam, la quale ha fatto notare a Berlino che mezzo miliardo di persone in più potrebbero cadere in povertà a causa della crisi di Corona.

Leggi anche: Walchensee, splendido lago alpino tedesco con panorami mozzafiato

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram  e  Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *