Germania, Ministro dell’economia: “Aspettiamoci altri 5 mesi di restrizioni”

La Germania potrebbe avere davanti altri quattro o cinque mesi di restrizioni, deludendo le speranze di porre rapidamente fine al lockdown parziale introdotto poche settimane fa.

«Il numero di infezioni è ancora troppo alto – molto più alto anche di due settimane fa», ha detto Altmaier al quotidiano domenicale nazionale Bild am Sonntag prima di una riunione del Governo per valutare l’andamento delle restrizioni. La Germania è entrata in un lockdown parziale all’inizio di novembre, chiudendo bar, ristoranti, palestre e altri servizi ricreativi ma mantenendo aperti scuole e negozi. Da allora il numero di nuove infezioni al giorno è rallentato ma rimane alto, con un record di oltre 23.000 contagi segnalati nella giornata di venerdì scorso.

Le restrizioni in vigore fino a fine novembre

«Dovremo convivere con notevoli precauzioni e restrizioni per almeno i prossimi quattro-cinque mesi», ha affermato Altmaier. «Molte persone ora sperano comprensibilmente in un allentamento delle restrizioni, come, ad esempio, la riapertura di ristoranti o cinema. Ma visti i tassi di infezione ancora troppo alti, abbiamo poco margine di manovra». Le restrizioni concordate dalla Cancelliera Angela Merkel e dai leader dei 16 Stati tedeschi sono provvisoriamente in vigore fino alla fine di novembre ma i politici si incontreranno di nuovo per decidere se estenderli o introdurre restrizioni più severe. Con più di 300.000 scolari in quarantena, sono aumentate anche le richieste per chiudere le scuole o almeno spostare buona parte delle lezioni online. «Stiamo entrando in una situazione in cui le operazioni scolastiche stanno diventando un rischio elevato per bambini, insegnanti, genitori e nonni», ha detto il parlamentare ed epidemiologo Karl Lauterbach in un’intervista al Gruppo Media Funke. Diverse manifestazioni contro le restrizioni vigenti si sono svolte sabato scorso in tutta la Germania, inclusa una a Francoforte dove sono stati usati cannoni ad acqua contro i contro-manifestanti. A Berlino mercoledì 18 novembre più di 10.000 manifestanti hanno protestato a pochi passi dal Parlamento

I numeri del Covid in Germania

La Germania ha registrato finora (giovedì 19 novembre) un totale di 855.916 casi di Coronavirus e 13.370 decessi, secondo il centro di controllo della malattia del Robert Koch Institut. Il numero di pazienti con Covid-19 in terapia intensiva è salito da poco più di 360 all’inizio di ottobre agli attuali oltre 3.300 mentre la vicina Austria, che ha anch’essa imposto un lockdown parziale due settimane fa, ha annunciato sabato che le scuole e i negozi non essenziali saranno chiusi da martedì 17 novembre.

 

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *