Farnesina, pubblicato il bando per progetti in ambito di politica estera

Sul sito della Farnesina è stato pubblicato il bando per i contributi ai progetti volti alla ricerca e allo studio nell’ambito di politica estera

La Farnesina ha pubblicato online il bando per contributi ad attività di studio, ricerca e analisi in materia di politica estera. Il bando scade il prossimo 24 Aprile. Lo studio deve essere svolto da almeno 3 anni consecutivi attraverso progetti nell’ambito di tematiche inerenti la politica estera.

I progetti dovranno essere inerenti ad aree tematiche specifiche

Le aree tematiche ammesse per l’anno 2020 sono:

  • Orizzonte 2024: dalla stagnazione al rilancio del progetto europeo. L’Europa post Brexit di fronte alle sfide globali;
  • Il futuro del Mediterraneo “allargato”: dall’arco di instabilità alla costruzione di una zona di stabilità e prosperità condivisa;
  • Italia e Africa per un nuovo partenariato. Il continente africano tra sfide e opportunità: crescita sostenibile; degrado climatico; urbanizzazione; demografia; processi migratori; sicurezza alimentare;
  • Verso un nuovo ordine mondiale: l’Italia e l’Europa di fronte alla crisi del multilateralismo e al ritorno della politica di potenza;
  • L’Italia come potenza economica e culturale. La politica estera come investimento per il futuro: coerenza e integrazione sistemica nella proiezione del sistema-Paese;
  • Gli italiani all’estero: comunità storiche e nuova mobilità;
  • Una nuova strategia per le migrazioni internazionali;
  • L’Europa e l’Italia di fronte alle sfide globali;

Il bando in breve

Possono presentare domanda enti pubblici o privati, associazioni anche non riconosciute o comitati impegnati da almeno 3 anni consecutivi nella formazione in campo internazionalistico. Possono essere presentati progetti in uno dei seguenti settori:

  1. Pubblicazioni di libri, studi, riviste e periodici destinati a contribuire alla conoscenza di grandi temi di carattere internazionale che prevedano un dibattito/presentazione pubblico o privato;
  2. Organizzazione di convegni, congressi e ogni altra manifestazione culturale e scientifica a carattere internazionale.

I progetti verranno giudicati secondo una serie di criteri come qualità scientifica, solidità della struttura complessiva dell’ente rispetto al progetto da realizzare, le iniziative che favoriscono la creazione di partenariati e consorzi ad hoc tra due o più enti , la partecipazione di giovani e l’esperienza precedente nella realizzazione di progetti analoghi. Per presentare la domanda di contributi serve la domanda firmata dal legale rappresentante dell’ente inviata tramite un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a segr.unita-analisi@cert.esteri.it, la presentazione del progetto e un preventivo di spesa. Tutte le informazioni dettagliate si trovano nel bando pubblicato online sul sito del Ministero degli Esteri.

 

Leggi anche: Weiße Stadt, il quartiere patrimonio Unesco di Berlino dove tutto è bianco

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *