Ernst Neufert, l’architetto tedesco allievo del Bauhaus che ha “inventato” le misure della nostra vita

Ernst Neufert fu il primo a progettare librerie e scrivanie in modo che ottimizzassero lo spazio a disposizione

Vi siete mai chiesti perché le abitazioni tedesche hanno tutte le stesse dimensioni? Nel 1922 il governo tedesco decise di standardizzare le dimensioni della carta da ufficio per facilitarne il trasporto e l’archiviazione di libri e documenti. Fu allora che Ernst Neufert ebbe un’intuizione: progettare librerie e scrivanie in modo che contenessero più documenti possibile senza sprecare spazio. Da allora il processo si estese anche alle biblioteche, uffici e abitazione. In particolare gli interni di quest’ultime iniziarono ad essere progettati in modo da ottimizzare lo spazio. Divani, sedie, cucine dovevano avere tutti dimensioni standard, calcolate, in modo che massimizzassero la loro utilità nello svolgere la funzione per la quale erano preposte.

https://pixabay.com/de/photos/architektur-wolkenkratzer-768432/

Immagine: Pixabay

Ernst Neufert era assistente di Walter Gropius, il fondatore della scuola Bauhaus

Ernst Neufert era un architetto tedesco, assistente del fondatore della scuola di Bauhaus, Walter Gropius. Lavorò soprattutto alla ricostruzione della Germania post seconda guerra mondiale. I suoi edifici rispecchiano la visione modernista dell’epoca con forme geometriche ed esaltazione dei materiali. Il rifiuto delle vecchie forme di costruzione della Grecia antica e del Medioevo si traducono in uno stile che esalta l’utilità dell’edificio a scapito delle decorazioni. Alcuni aspetti dell’architettura modernista permangono nello stile architettonico contemporaneo, sebbene con un ritorno a forme decorative in chiave storica e scherzosa.

https://www.youtube.com/watch?v=aaEHS80kwqE

Immagine: Screenshot da Youtube

Il Bauentwurfslehre è un manuale di progettazione scritto da Ernst Neufert

Oltre che per le sue progettazioni, Ernst Neufert è conosciuto per la sua opera Bauentwurfslehre. Si tratta di un manuale di progettazione arrivato alla 39^ edizione e tradotto in 17 lingue. In esso si esprime tutta la visione razionalizzante dell’autore attraverso la proposta di un ridimensionamento costante e rigoroso. Il libro si propone in pratica di aiutare la progettazione iniziale di edifici fornendo informazioni sui requisiti spaziali.

Leggi anche: Nonostante il virus, Berlino restaura un suo storico edificio

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche suFacebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *