Da Lusciano (CE) alla Germania: come acquistare online mozzarelle di bufala, ricotte e formaggi del Caseificio Costanzo

Anche chi sta in Germania può ordinare e farsi arrivare a casa i prodotti del Caseificio Costanzo*.

Trecce di bufala, mozzarelle affumicate, ricotte, fior di latte, burri artigianali, primi sale di vacca…Se è vero che ormai, se si vive in Germania, non ci si può lamentare troppo dell’assenza di prodotti italiani, soprattutto se si pensa a come era la situazione fino a qualche anno fa, d’altra parte è innegabile che manca un ultimo tassello e sono – senza se e senza ma – i formaggi freschi. Problemi logistici e l’incapacità di intercettare grosse richiese ha nel corso degli anni scoraggiato molti caseifici italiani dall’insistere o quantomeno provare. Finalmente, grazie al Caseificio Costanzo qualcosa sembra muoversi. L’azienda di Lusciano, provincia di Caserta, con già diversi punti vendita nel Belpaese, da pochi giorni ha reso possibile acquistare i propri prodotti dalla Germania direttamente dal proprio sito.  È un’ottima opportunità per godersi sapori di casa, tanto più in un momento di obbligate cene a casa. Berlino Magazine ha stretto un accordo con il Caseificio Costanzo per uno sconto del 10% su un acquisto di qualsiasi importo, esclusi i costi di spedizione. Per utilizzarlo basta usare il codice il codice BERLINO10 dopo che si sono messi nel carrello i prodotti desiderati e si è confermato di volere procedere con l’acquisto. Lo sconto è valido fino al 30 novembre. Per cominciare ad usarlo cliccate su shop online.

Caseificio Costanzo

I prodotti del Caseificio Costanzo

Il Caseificio Costanzo è specializzato in formaggi di bufala. Questo è possibile grazie ad un proprio allevamento di bufale che consente di sopperire al quasi totale fabbisogno di latte. «A Ruviano, in provincia di Caserta, su un terreno di 170 ettari, coltiviamo un mix di erbe che è la base alimentare delle nostre bufale. Ci preoccupiamo di dare loro il massimo benessere e spazi adeguati, perché la qualità del latte è fortemente collegato alla qualità di vita delle bufale» racconta Luigi, uno dei quattro fratelli che oggi guidano l’azienda, responsabile del comparto agricolo zootecnico. «Curiamo da vicino tutto il processo produttivo fino alla vendita del prodotto stesso: a garanzia di un’offerta limitata e responsabile che tuteli il cliente finale, i nostri prodotti possono essere acquistati solo online e nei nostri punti vendita.»

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Passione e tradizione 👐👨‍🍳

Un post condiviso da Mini Caseificio Costanzo (@minicaseificiocostanzo) in data:

La storia del Caseificio Costanzo

La storia del Caseificio è indissolubilmente legata a quella della famiglia Costanzo. L’attività fu iniziata nel 1991 da Gennaro, capostipite e padre di cinque figli, insieme alla moglie Lia e grazie all’aiuto di alcuni esperti. L’azienda fu chiamata “Mini Caseificio Costanzo”, dove “mini” voleva indicare che la qualità dei prodotti era garantita dalla dimensione artigianale e familiare dell’azienda. Il piccolo laboratorio nacque a Lusciano, in provincia di Caserta, nella fertile Campania Felix, dove piccole quantità di latte provenienti da stalle selezionate personalmente da Gennaro, fecero nascere un eccellente prodotto finale. Il successo fu immediato, e anche quando nel 1995 è nata l’azienda agricola zootecnica con i primi capi bufalini, il Mini Caseificio non ha mai dimenticato l’idea iniziale: qualità e ricerca della qualità, che significa anche controllo e rispetto di un’etica. Questi valori vengono portati avanti oggi dai figli di Gennaro e Lia.

*l’articolo è stato in collaborazione con Caseificio Costanzo ed è frutto di una partnership commerciale. 

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Caseificio Costanzo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *