Berlino chiude varie strade per far giocare i bambini visto il poco traffico

Berlino: alcune strade chiudono al traffico per permettere ai bambini di giocare

Secondo quanto riportato dal Berliner Morgenpost a partire dal 1° maggio, il quartiere Friedrichshain-Kreuzberg blocca il passaggio di veicoli in circa 30 strade, in tutti i giorni festivi, compresa la domenica. Lo stop al traffico durerà dalle 12 alle 18 pm e comprende tutte le strade che portano ai parco giochi, permettendo in tal modo sia ai veicoli che ai pedoni di passare.

I bambini necessitano di più spazio per giocare

Le strade vicino ai parco giochi saranno aperte sia per permettere ai bambini di giocare in strada sia per il passaggio di pedoni. Il distretto ha comunicato la decisione questo venerdì. Il vicesindaco del distretto Knut Mildner-Spindler ha affermato che “l’impulso dei bambini” di voler muoversi, deve essere accontentato, sempre “nelle condizioni di protezione dalle infezioni”. A proposito di ciò, Friedrichshain-Kreuzberg vuole lanciare un appello pubblico intorno al 27 aprile per incoraggiare anche i quartieri vicini a  partecipare a questa iniziativa.

I Parco giochi inizieranno ad aprire dal 1° maggio

L’apertura dei parco giochi non riguarda tutti gli stessi. È probabile che quello nel distretto di Friedrichshain-Kreuzberg potrebbe però non aprire dal 1° maggio. Giovedì era stata accolta la possibilità di riaprire le strutture in tutta Berlino a partire dal 30 aprile. Tuttavia, la decisione spetta ai sindaci dei singoli distretti e l’apertura potrebbe richiedere più tempo.

 

Leggi anche: Da italiani in Germania ci chiediamo: perché gli italiani sono trattati come immaturi e la quarantena è così diversa ?

 

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *