Bananenmuseum, l’eccezionale museo delle banane creato da un eccentrico tedesco

Il Museo delle banane di Berlino, unico nel suo genere

Il Museo delle banane o “Erstes Deutsches Bananen Museum“, si trova nel seminterrato dell’eccentrico Bernhard Stellmacher. L’artista gestisce il museo a Sierksdorf dal 1991. Da allora, il collezionista appassionato ha mostrato la sua collezione di oltre 10.000 pezzi riguardanti il frutto giallo. Il seminterrato-museo è pieno di banane di ogni sorta, come un agitatore di sale a forma di banana, preservativi al gusto di banana e un segnale del treno con una banana come puntatore. Sono presenti anche elementi della cultura pop, come la stampa di una banana di Andy Warhol e un angolo dedicato alla gonna a banana di Josephine Baker. Il pezzo più prezioso è un’incisione del 18° secolo della scienziata e artista Maria Sibylla Merian.

La storia del museo e del suo creatore. Bernhard Stellmacher, in arte “Stelli banana”

Bernhard Stellmacher fin dall’adolescenza ha la passione del collezionista. Nei primi anni raccoglieva tutto quello che trovava sulla Mona Lisa di Leonardo. Fino a quando sentì un conduttore radiofonico affermare che “la banana è il sorriso della natura”. Da quel giorno, come ha affermato Bernhard stesso, è stato infettato da “Bananicus”. Così è nata la passione per il “frutto dell’amor”, che non lo ha mai lasciato nel corso della sua vita. Anzi, ha spinto l’eccentrico signore a creare arte sotto lo pseudonimo di Stelli Banana. Spinto dal desiderio di mostrare le sue opere, Stellmacher ricostruì il seminterrato di casa sua e aprì il primo Museo delle banane tedesco.

1989: il boom delle banane dopo la caduta del muro di Berlino

Una storia molto famosa legata ai tempi del muro è quella del “boom delle banane”. Boom causata dall’apertura del confine interno tedesco nel 1989. Prima della caduta del muro di Berlino, per i tedeschi della Germania est era difficile reperire una vasta varietà di frutta, tra cui le banane. Quest’ultime le trovavano sugli scaffali del supermercato solo durante il periodo natalizio, se erano fortunati. Con la caduta del muro i tedeschi dell’est si riversarono in massa nei supermercati della (ex) Germania ovest. Questo provocò un aumento del prezzo delle banane, dando il via a una vera e proprio “guerra della frutta”.

Erstes Deutsches Bananen Museum

Professor-Haas-Straße 59
23730 Sierksdorf
Ingresso gratuito
Aperto tutto l’anno

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *