Sempre più tedeschi decidono di vivere gli ultimi anni della loro vita all’estero

I pensionati tedeschi che vivono all’estero sono sempre di più, dato il costo basso della vita in alcune zone d’Europa e non

Sono sempre di più i pensionati tedeschi che scelgono di vivere i loro ultimi anni all’estero. Il German Federal Pension Fund (Deutsche Rentenversicherung) ha infatti calcolato che questo mese sono state trasferite circa 240 mila pensioni ai tedeschi che vivono fuori dalla Germania. Si tratta effettivamente di un nuovo risultato, come ha riportato Dirk Manthey, portavoce della German Pension Insurance Association a Berlino. Sempre Manthey ha aggiunto: «Solo negli ultimi dieci anni, sono stati effettuati intorno ai 50 mila pagamenti in più per l’estero». I pensionati scelgono soprattutto mete nel sud Europa come Spagna e Portogallo, ma anche America e Australia sono molto gettonate. Il fattore principale che spinge a compiere questa scelta è il basso costo della vita, insieme al fatto non trascurabile delle condizioni climatiche favorevoli.

[adrotate banner=”34″]

Come funziona la pensione tedesca

In Germania bisogna aver lavorato un periodo minimo di cinque anni per avere diritto alla pensione. L’ammontare della pensione dipende dai contributi versati durante il periodo lavorativo in Germania. Si prendono anche altri fattori in considerazione, come: il tempo speso per la crescita di un figlio e la sua educazione, il tempo speso per prendersi cura di un proprio parente, periodi di malattia. In questi casi, che devono avere una durata di almeno cinque anni, si avrà diritto ai benefit concessi dal Governo. La pensione tedesca è valida anche nel caso in cui si decida di andare a vivere all’estero.

Il costo basso della vita in altri Paesi attira i pensionati

Secondo il Deutsche Rentenversicherung, il costo della vita molto basso e il clima soleggiato durante la maggior parte dell’anno di Paesi come la Spagna, attira moltissimi pensionati tedeschi. In questi ultimi dieci anni, infatti, sono state inviate all’estero annualmente intorno alle 22,9 milioni di pensioni, un numero che sbalordisce.

Leggi anche: Berlino, l’opera d’arte nascosta al centro di Babelplatz

[adrotate banner=”39″]

[adrotate banner=”39″]

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: pensionati, © pasja1000, CC0, on Pixabay

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *