Eva Collé, 27 anni, blogger, modella (e sex worker) italiana a Berlino

Chi è veramente Eva Collé? Forse solo una donna libera dallo sguardo maschile

Eva Collé è un personaggio controcorrente: modella in Italia, sexworker e attrice a Berlino. Classe ’92, Eva si presenta al pubblico principalmente come modella e artista italiana, ma nel suo recente docu-film dal titolo Searching Eva racconta come in realtà si mantenga grazie ad un lavoro che gli occupa poche ore alla settimana: la girl friend sexworker. Ha attirato l’attenzione di un ampio pubblico grazie alle sue dichiarazioni sfrontate e anticonformiste fino a risvegliare la curiosità di Pia Hellenthal (regista) che ha voluto raccontare la vita di questa personalità del tutto fuori dal comune.

View this post on Instagram

⁣⁣ 🔥GERMAN KINO RELEASE THIS WEEK!🔥⁣⁣ After touring more than thirty film festivals around the world since its Berlinale premiere, Searching Eva is finally hitting German cinemas. ⁣⁣ Detail on dates and cities below.⁣ ⁣ ⁣ Photo @2018 giorgia malatrasi @land_of_sunshine ⁣ ⁣ ⁣ "This film is not about many things – because Searching Eva won't and can't commit itself, in the spirit of his character. No documentary, no fictional film, no call for revolution, no celebration of substance-based serenity, no coming-of-age, not a hipster anthem. And yet: all this with great energy and at the same time. " – Kinozeit⁣⁣ ⁣ ⁣⁣ ⁣ ⁣⁣ ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗞𝗢̈𝗟𝗡⁣⁣ 13.11 ⁣⁣ – @odeonkoeln , NRW Premiere⁣⁣ ⁣⁣ Ab 14.11⁣⁣ – @Turistarama⁣ ⁣⁣ Ab 21.11⁣⁣ – @lichtspiele.kalk ⁣⁣ BERLIN⁣⁣ 14.11 ⁣⁣ – @yaamofficial , Premiere and Party⁣⁣ ⁣⁣ 15.11 ⁣⁣ – @moviemento Kino, q&a mit team⁣⁣ ⁣ Ab 14.11⁣⁣ – b-ware! Ladenkino ⁣⁣ – @moviemento Kino⁣ ⁣⁣ Ab 21.11⁣⁣ – @kinozukunft ⁣⁣ 27.11⁣⁣ – Acud Kino @acudmachtneu ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗗𝗥𝗘𝗦𝗗𝗘𝗡⁣⁣ Ab 14.11⁣⁣ – Kino im Dach⁣⁣ ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗙𝗥𝗔𝗡𝗞𝗙𝗨𝗥𝗧⁣⁣ Ab 14.11⁣⁣ – @orfeoserben ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗦𝗧𝗨𝗧𝗧𝗚𝗔𝗥𝗧⁣⁣ Ab 14.11⁣⁣ – Atelier am Bollwerk @arthausfilmtheaterstuttgart ⁣⁣ ⁣⁣ ⁣𝗡𝗨𝗘𝗥𝗡𝗕𝗘𝗥𝗚⁣⁣ 14.11, 20.11, 29.11⁣⁣ – @KommKino im Filmhaus⁣ ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗢𝗟𝗗𝗘𝗡𝗕𝗨𝗥𝗚⁣⁣ Ab 14.11⁣⁣ – @cine_k_oldenburg ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗢𝗙𝗙𝗘𝗡𝗕𝗔𝗖𝗛⁣⁣ 15.11 ⁣⁣ – @hafen2.offenbach ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗕𝗢𝗖𝗛𝗨𝗠⁣⁣ 15.+16.11, 29.+30.11⁣⁣ – @endstation.kino ⁣⁣ ⁣⁣ 𝗛𝗔𝗠𝗕𝗨𝗥𝗚⁣⁣ Ab 21.11⁣⁣ – @3001kino

A post shared by Searching Eva (@searchingeva) on

Impossibile classificarla: attrice, studentessa, modella, scrittrice, poetessa e sexworker

«Sento che sto marcendo» […] «La maggior parte delle volte preferirei mangiare pane piuttosto che fare sesso» racconta in un’intervista. Eva Collé è senza alcun dubbio un’opera d’arte vivente. “Studente” sulla carta d’identità ma modella, artista e sexworker nella vita. Attualmente lavora anche come assistente per un professore. Scrittrice, attivista ed ex tossicodipendente. Femminista allo stato puro. Racconta che il lavoro con cui si mantiene, quello di sexworker, non prevede niente di estremo. I suoi clienti la vedono come una “girl friend” più che come una prostituta e lei rivendica il diritto di poter scegliere come usare il proprio corpo. La sua capacità di portare la sua voce sul web e sui social è fenomenale.

«L’identità non è un obiettivo da raggiungere, credo invece che sia un mezzo attraverso cui vuoi esprimerti»

«Non voglio lavorare» […] «questo non significa che non voglio fare assolutamente nulla. Dico sempre che vorrei abolire il lavoro, il sesso, la scuola visti come compartimenti stagni. A volte sembra quasi di vivere vite diverse […]. L’identità vista come qualcosa da raggiungere comporta la perdita di alcuni strati della tua persona. Un qualcosa che fai per entrare in uno standard. E questa cosa non mi piace». Il suo film racconta questo: come sia facile inserire le persone in delle categorie mentre ognuno di noi può essere ciò che vuole. In uscita il 14 novembre 2019 (in Germania), Seaching Eva racconta una storia di anticonformismo e prostituzione per capire gli orizzonti dell’eros femminile. Per saperne di più clicca qui.

Leggi anche: Cinedì + Visionär: a Berlino due appuntamenti con il cinema italiano (organizzati da due italiane)

Immagine di copertina: ©Film, Searching Eva

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *