«Qui senti la pressione di dover essere sempre felice». Berlin 4 lovers, il film su amore e solitudine in città

100 ore di interviste ad amici ed ex amanti diventano Berlin4Lovers, un docufilm sull’amore ai tempi di Tinder. Il debutto di Leonie Loretta Scholl alla regia

In una Berlino gremita di stimoli e libertà sessuale, dieci giovani creativi si confidano sulle esperienze vissute attraverso l’app di Tinder. A tu per tu con la regista ascoltiamo il racconto di una coppia che si è sposata, di una ragazza che ha subito un abuso sessuale, di un ragazzo che si interroga sui desideri e le aspettative delle donne. Sullo sfondo dell’anonimato urbano di una capitale che «ti fa sentire la pressione di dover essere sempre felice» vengono svelati i lati più veri, tristi, crudeli e felici dei protagonisti. Berlin4Lover è un film documentario che vuole capire l’amore contemporaneo ascoltando le voci di chi lo sta vivendo sulla sua pelle. Il 24 ottobre verrà proiettato in Germania per la prima volta.

Berlin4Lovers, le opinioni della critica

L’amore ai tempi di Tinder è una riflessione che è già stata trattata in altri prodotti cinematografici ma la critica, unanime nel giudizio, ha ritenuto Berlin4Lovers un film solo all’apparenza «già visto». Il processo creativo che ha fatto realizzare il film e gli intervistati scelti sono i dettagli che lo contraddistinguono. La regista racconta che l’idea per questo film è nata tra due amici che discutono sull’amore e si chiedono come è cambiato a causa del virtuale. La Scholl voleva trovare delle risposte e le storie tra cui ha cercato sono quelle dei suoi amici ed ex Tinder Dates. La forza del film dipende dalla relazione, intima e confidenziale, che lega da anni la regista ai suoi intervistati. La critica, favorevole, non ha tardato a notarla. Pedro Costa Neves è l’altro protagonista di questa sperimentazione alla regia. Neves è un amico della Scholl e ha collaborato alla direzione creativa e alla produzione del film.

Leonie Loretta Scholl, il debutto alla regia

Leonie Loretta Scholl ha trent’anni e ed nata ad Amburgo. Ha studiato Comunicazione e Media a Berlino e ha lavorato come assistente di produzione e giornalista freelance. Nel 2019 ha debuttato alla regia con Berlin4Lovers, film documentario prodotto in collaborazione con Pedro Costa Neves, fotografo e startupper. Presentato all’Achtung Berline Premiere, Berlin4Lovers è una produzione low budget, alle prime armi e a tratti improvvisata. Leonie ha montato circa 100 ore di girato.

Leggi anche: Berlino è la città dei single e di Tinder. E una mostra lo prova

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Berlin 4 Lovers, Film

Leave a Reply