La propria età da 0 a 100: il semplice, ma toccante video di 100 berlinesi

Da 0 a 100, ©https://pixabay.com/it/photos/viso-ritratto-uomo-anziani-984031/

Cento berlinesi si raccontano attraverso un numero e un’immagine fugace

Jeroen Wolf è un artista contemporaneo di Amsterdam che produce video da ormai vent’anni. Quando è arrivato a Berlino, lo scorso settembre, ha deciso di catturare in una collezione di immagini cento residenti. Erano tutti di età diverse, da appena nati ai cento anni. Così ha rappresentato la società berlinese nella sua interezza in tre minuti. «Sono andato a Berlino ed ho chiesto a un centinaio di tedeschi di dirmi la propria età fissando la mia telecamera. Dopo aver già realizzato questo tipo di video in Olanda, Stati Uniti, Spagna, Senegal, Marocco e Cina, la Germania è l’ultima edizione della serie iniziata nel 2012». Si tratta di un’idea molto semplice che è diventata virale in pochissimo tempo con oltre 13 milioni di visualizzazioni. Le varie versioni corrispondono alla lingua della nazione in cui si sono svolte le riprese: inglese a New York City, spagnolo a Barcellona, francese in Senegal, arabo in Marocco… e naturalmente tedesco a Berlino.

«Siamo berlinesi. Siamo disponibili in tutte le taglie, colori, generi e in tutte le età. La vita a Berlino è un processo continuo». Ecco come si sentono identificate le persone riprese nel video

Nel video di Wolf, tutti i berlinesi catturati raccontano al mondo quanti anni hanno. Il risultato è un’interessante introduzione agli abitanti della città. Sembrano diversi, eppure fanno tutti parte della stessa comunità, un’unica grande realtà. Berlino è oggi una metropoli affascinante, in continua trasformazione, nel cuore dell’Europa. Per la sua Storia e le vicissitudini che l’hanno coinvolta tanto negli ultimi decenni, quanto nell’ultimo secolo, costituisce sicuramente un’oasi sui generis che si caratterizza soprattutto per la sua dinamicità e l’apertura al cambiamento. Un cambiamento incessante. Non è difficile, infatti, incontrare per strada persone di diversa nazionalità e provenienza. Seconde, ma anche terze generazioni mischiatesi alla popolazione locale, che si sono integrate e dato origine a peculiarità etniche del tutto eccezionali. È la città dei contrasti ed è anche una metropoli incompleta. Ma è proprio da questo suo essere incompleta che deriva tutto il suo nuovo fascino, espressione di uno stile di vita ambizioso. Berlino ha tre milioni e mezzo di sfaccettature, tante quante i suoi abitanti. È la capitale della creatività, dove artisti, designer, stilisti di moda, produttori cinematografici e giovani generazioni vogliono riscoprirsi mettendo alla prova le proprie idee e capacità. Qui vivono pacificamente persone di 185 nazioni diverse, che si stimolano ed ispirano a vicenda. Per questo motivo «ich bin ein Berliner», la celebre frase pronunciata da John Fitzgerald Kennedy nel ’63, è così attuale ancora oggi e non mostra alcun segno di invecchiamento.

Come nacque l’idea del video che in soli tre minuti rappresenta e mette a confronto intere generazioni

L’artista olandese Jeroen Wolf ha dichiarato di aver sviluppato l’idea del video che ritrae cento persone di età diverse di una stessa città e nazione mentre passeggiava con il suo cane. Quelle passeggiate lo annoiavano al punto che cercava uno stimolo a cui ispirarsi per generare un’idea del tutto nuova e creativa. Pertanto iniziò a chiedere alle persone, incontrate per caso, di dire la loro età davanti alla telecamera che porta sempre con sé e che non lo abbandona mai. Si tratta di un’idea semplice, ma che ha molto a che fare con la profondità dell’esistenza intrinseca nell’essere umano. Il tempo scorre inesorabilmente e lascia il suo segno, tracciando un solco indelebile nell’animo di un individuo, che si riflette poi anche nel suo sguardo e sul suo viso. Siamo stati tutti bambini e saremo, forse, tutti anziani. La catarsi del video è proprio questa: identificarsi nell’altro e riconoscerlo “non altro”, estraneo o clandestino, da noi. L’artista ha infine annunciato che continuerà a viaggiare e realizzare nuovi video come questi già prodotti dal titolo “Da 0 a 100” fino all’età di cento anni.

Leggi anche: Berlino capitale di solitudine. La politica prova a correre ai ripari

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Da 0 a 100, © simonwijers CC0 on pixabay

Leave a Reply