augsburg, https://pixabay.com/it/photos/augusta-chiesa-ulrich-afra-2817121/, Theo Rivierenlaan,https://pixabay.com/it/users/theorivierenlaan-5288076/

5 cose da vedere ad Augusta, città patrimonio dell’Unesco

Augusta: città storica e recentemente diventata patrimonio dell’Unesco. Queste le 5 attrattive che la rendono unica

Augusta è una piccola città tedesca situata sulla riva del fiume Lech, nella part sud-occidentale della Baviera. Fondata nel 15 a.C. dall’imperatore Augusto, si contende con altri centri germanici il titolo di città più antica della Germania. Fortemente caratterizzata da architettura di tipo rinascimentale, la città ha vissuto il suo massimo splendore nel XVI secolo. Il forte legame con l’acqua e i numerosi canali che la attraversano (ne conta più di Venezia), sono ciò che la caraterizza e la rende unica, tanto che lo scorso sabato 6 luglio 2019 è stata nominata città patrimonio dell’UNESCO. Di seguito, le 5 attrazioni da non perdere.

1. La piazza municipale

Il municipio, costruito tra il 1615 e il 1620, è un gioiello architettonico in stile rinascimentale. Fu danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale dalla Royal Air Force – l’areonautica militare del Regno Unito – per poi essere ristrutturato. Da non perdere è, all’interno, la sala d’oro. Accanto al palazzo si trova la torre Perlach, pensata inizialmente come torre d’avvistamento e dove ancora oggi ci si può fermare per ammirare il panorama della città. La sua campana scandisce la vita cittadina suonando quattro volte al giorno, sempre anticipata dalla melodia Glöckchenspiel del Flauto Magico di Mozart, ricordando i natali augustei del musicista. Al centro della piazza c’è la Fontana di Augusto, eretta nel 1594 in onore del fondatore della città.

2. La strada Maximilian

La strada Maximilian permette di tornare indietro nel tempo, con uno sguardo sull’architettura tipica dell’alta borghesia rinascimentale. Fiancheggiata da numerose residenze signorili, il Palazzo Shaezler è forse il più significativo: prestigiosa residenza nobiliare, ospita al suo interno diversi spazi museali tra cui Il Museo di Belle Arti, tempio dell’arte tedesca del periodo tra Quattrocento e Seicento, con capolavori di artisti come Dürer, la Fondazione Haberstock e la Galleria dei Vecchi Maestri Tedeschi dove sono conservate opere di Tiepolo, Veronese e Dürer.

View this post on Instagram

#schönes Augsburg

A post shared by Fritz Immobilien (@fritzimmobilien) on

3. Il quartiere Fuggerei

Il quartiere Fuggerei è davvero unico nel suo genere: circondato da mura, deve il suo nome al fondatore Jacob Fugger (il cui ritratto firmato da Dürer si trova nella Galleria dei Vecchi Maestri Tedeschi). Fugger si formò come commerciante a Venezia e, rimasto impressionato dall’architettura bizzantina, adottò uno stile analogo per disegnare il quartiere. Inizialmente pensata come la zona popolare della città nel 1516, oggi è uno dei siti più visitati di Augusta. Danneggiato durante la seconda guerra mondiale, solo la casa n. 13 del Mittlere Gasse (Vicolo di Mezzo) è rimasta originale. Oggi ospita il Museo della Fuggerei che consente una retrospettiva sulla vita della famiglia fondatrice e sull’omonimo quartiere.

4. La Basilica dei Santi Ulrico e Afra

È la principale chiesa cattolica della città e ha avuto origine dal sepolcro romano di Afra, martirizzata nel 304. Costruita sui resti di precedenti edifici di culto, fu realizzata, così come appare oggi, dal 1467 al 1604. L’edificio si caratterizza per uno stile tardo gotico.

View this post on Instagram

#augsburg #germany #picoftheday #architecture

A post shared by G a ë t a n (@gpellerin) on

5. I Musei

Tra i più interessanti musei che arricchiscono la vita culturale della città figurano il Museo Martin Lutero. Qui ad essere esposti sono tutti i dettagli della vita del teologo tedesco Martin Lutero e il suo contributo per la pace di Augusta del 1555 con cui venne definito lo status religioso della Germania dopo la Riforma protestante, quindi la divisione tra cattolici e protestanti. A seguire vi è il Museo del Burattino, un luogo originalissimo che ospita marionette e burattini provenienti dall’Ausburger Puppenkiste, il teatro di marionette della città. Oltre a conoscere le storie dei burattini storici, si può assistere ai processi di creazione. Nel suo genere, è il museo più visitato in Europa. Per finire, merita una visita anche il Museo di Bertolt Brecht, la casa-museo dello scrittore e drammaturgo tedesco, naturalizzato austriaco (nacque proprio ad Augusta nel 1899). All’interno si possono sfogliare molte delle prime edizioni delle sue opere e vedere dove viveva.

View this post on Instagram

#augsburg #augsburgerpuppenkiste

A post shared by Mike Dinneen (@mikedinneen) on

Come raggiungere Augusta:

Augusta è facilmente raggiungibile dalle stazioni principali delle città di Monaco, Stoccarda e Norimberga, dove sono disponibili treni intercity (IC).

Leggi anche: Augusta (Augsburg) nominata “Città dell’acqua”. È la quarta città tedesca Patrimonio dell’Unesco. 


Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

Immagine di copertina: Augusta © TheoRivierenlaan  CC0 , da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *