Berlino, cancellati i murales di Blu a Cuvrystrasse, le foto

Due dei simboli di Berlino, ovvero la coppia di graffiti realizzata dallo street-artist italiano Blu sulle facciate di altrettanti palazzi su Cuvrystrasse, a Kreuzberg, sono stati cancellati nella notte tra giovedì 11 e venerdì 12 dicembre. Brothers e Chain, questi i loro nomi, furono realizzati dall’artista marchigiano nel 2007 all’interno della grande manifestazione Planet Prozess. Brothers si avvalse anche dell’apporto dello street artist Jr che provvide ad inserire due paia di occhi all’interno delle mascherine dei due astronauti (occhi poi che, causa logoramento, sono stati eliminati dall’opera).

Cancellati i murales di Blue a Berlino

Schermata 12-2457004 alle 08.53.10Perché sono stati tolti i murales di Blu? La ragione è che sull’area adiacente partiranno presto i lavori per la costruzione di un palazzo semi-residenziale da 250 appartamenti più un supermercato al piano terra. La storia è legata a doppio filo a quella del Camp-Cuvry sgomberato lo scorso settembre, anch’esso per ragioni di cementificazione. Della fine dei murales di Blu si sapeva da tempo. L’investitore Artur Süsskind proprietario da anni dell’area costruirà molto vicino ai palazzi vicini e voleva ridipingerci sopra. Blu ha deciso di anticiparlo e decidere lui quando “cancellare” ricoprendo i murales di una vernice nera. È vero che la street art non è fatta per durare, ma ci si aspetta sempre che il buon senso in qualche modo abbia alla fine il sopravvento e che l’arte in qualche modo sopravviva.

Cuvystrasse stamattina © Denis Michelotti-Berlino Cacio e Pepe

IMG_6728

Qui sotto il video di quando i due murales furono realizzati nel 2007

Leggi anche La “favela” di Berlino e i murales di Blu sono destinati a scomparire 

Leggi anche I più bei murales di Kreuzberg, il quartiere di Berlino intriso di street art 

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *